AUDI STUDIA I FARI DEL FUTURO

Di motorpad.it Pubblicato Venerdì, 11 Gennaio 2013. nella categoria Tecnica/Tecnologia

Il CES di Las Vegas è probabilmente la più importante rassegna al mondo di elettronica.

AUDI STUDIA I FARI DEL FUTURO
Il CES di Las Vegas è probabilmente la più importante rassegna al mondo di elettronica. E’ lì che si fa il punto sullo stato dell’arte e si anticipano le innovazioni che in tempi più o meno rapidi saranno a disposizione del mercato e che cambieranno stili e abitudini di vita. Tra le novità che hanno colpito maggiormente si è visto, ad esempio, il tablet ripiegabile come un foglio di carta e non è mancata una novità che interessa il mondo dell’auto.   Si tratta di una rivoluzione per i gruppi ottici e in questo campo Audi ha messo in mostra la più avanzata tecnologia LED che oramai è sempre più utilizzata sui nuovi modelli: la “matrix beam”. Sintetizzando, l’elemento di novità è costituito da un faro in cui i LED sono raccolti in gruppi che vengono accesi dall’elettronica di bordo singolarmente o tutti insieme. Per fare un esempio pratico sull’uso degli abbaglianti, in caso di incrocio con un veicolo vengono automaticamente spenti i gruppi (tecnicamente definiti “segmenti”) che creerebbero disturbo e solo quelli, senza perdere l’illuminazione profonda garantita dai  LED che restano accesi. Il sistema manifesta la sua utilità anche in caso di nebbia o pioggia. In questo caso il laser che incontra le gocce d’acqua, allarga il fascio di illuminazione e realizza sulla strada una specie di segnale di pericolo costituito da un triangolo rosso ben più visibile delle normali luci antinebbia posteriori.