BMW C evolution

Di motorpad.it Pubblicato Domenica, 23 Settembre 2012. nella categoria Fari Puntati

Lo sviluppo della mobilità elettrica in BMW non riguarda solamente le automobili e allarga i suoi studi anche alle due ruote.

Lo sviluppo della mobilità elettrica in BMW non riguarda solamente le automobili e allarga i suoi studi anche alle due ruote. Dopo alcuni concept presentati negli scorsi anni arriva il C evolution, un maxi-scooter dalle linee moderne da cui sicuramente partirà lo sviluppo per il prossimo modello di serie, la cui data di commercializzazione è prevista per il 2014. Riprende le forme delle ultime novità del settore proposte da Monaco, il C600 Sport ed il C650 GT, se non fosse per la colorazione verde sulle fiancate, chiaro riferimento alle zero emissioni del veicolo.  Il gruppo propulsore elettrico è oscillante e collegato all’ammortizzatore posteriore con funzione di telaio e per motivi di spazio adotta il raffreddamento ad aria; la potenza massima continuativa è di 11 kW-15 CV e quella di picco di 35 kW-48 CV. La trasmissione è del tipo a cinghia dentata e ingranaggi planetari. Dalle esperienze auto arriva il pacco batterie ad alto voltaggio ed alta capacità da 8 kWh, ricaricabili attraverso la rete di casa in 3 ore. Possono garantire un’autonomia di 100 chilometri, sufficienti quindi per i movimenti in giornata da casa-ufficio con una velocità massima di 120 km/h.   Uno dei punti base del progetto è quello di mantenere le stesse sensazioni di guida di uno scooter a propulsione “normale”. Nonostante un peso di 265 kg la spinta del propulsore elettrico, soprattutto in accelerazione ed in uscita di curva, lo rende molto maneggevole e agile. Come tutte le moto BMW non manca l’ABS di serie.   Al momento sono stati costruiti cinque esemplari del C evolution, che parteciperanno ad una serie di eventi nelle principali città europee per far conoscere e provare in condizioni reali la mobilità elettrica sulle due ruote.
BMW C evolution