BMW M550d xDrive

Di motorpad.it Pubblicato Venerdì, 01 Giugno 2012. nella categoria Secondo noi

La divisione M di BMW compie 40 anni e per festeggiare la “squadra sportiva” a Monaco  hanno creato una gamma molto particolare di modelli.

BMW M550d xDrive
La divisione M di BMW compie 40 anni e per festeggiare la “squadra sportiva” a Monaco  hanno creato una gamma molto particolare di modelli. Sono quelli che porteranno la sigla M Performance e assolveranno una duplice funzione. La prima è quella di avere una specie di anello di congiunzione tra le versioni di serie e quelle superpotenti M e la seconda di occuparsi di tutte le varianti di carrozzeria (berlina e Touring), dei modelli a trazione integrale aggiungendo inoltre la novità dei motori diesel. È una specie di ritorno alle origini quando BMW, attraverso la divisione M appunto, trasformava le normali auto; la prima M Performance che si ricorda è la M335i del 1980 con 218 CV.   I modelli interessati sono: M550d xDrive, Berlina e Touring, X5 M50d e X6 M50d. Tutti sono basati sul nuovo motore diesel (si avete capito bene, da oggi esiste anche una versione M diesel!) di 3000 cc, sei cilindri in linea da 381 CV e 740 Nm di coppia disponibili dai 2000 giri. E’ l’effetto dell’azione combinata di tre turbo, con iniezione diretta common-rail e iniettori piezo-elettrici con pressione massima di 2200 bar. Logicamente è Euro6.   È il più potente motore a gasolio prodotto ed il sistema è composto da due turbo dalle diverse  misure relativamente piccole e da un’altra di dimensioni maggiori. Funziona in partenza con la prima turbina più piccola a cui si aggiunge in successione quella più grande; arrivati agli alti regimi entra in azione anche la terza (piccola) per garantire la massima potenza. Le prestazioni parlano di 250 km/h di velocità (autolimitata elettronicamente) e 4,7 secondi nello scatto da 0-100 km/h (per la berlina) ma con consumi particolarmente contenuti, soprattutto se rapportati ai CV nell’ordine dei 6,3 lt/100 km nel ciclo combinato (sempre per la berlina). Per gestire la poderosa coppia viene abbinato alla trazione integrale e al cambio automatico a otto rapporti con comandi al volante.   L’abbiamo provata in maniera davvero speciale sulla pista di Misano, dove abbiamo avuto a disposizione le versioni berlina e station wagon della M550d. Un circuito non facile per un modello che non viene certo aiutato dalle dimensioni e dal peso. In questa situazioni ha notevolmente sorpreso la sicurezza e la stabilità con cui l’auto si è mossa tra le impegnative curve, soprattutto in quelle veloci, sempre ferma e precisa anche nelle brusche frenate. La presenza della trazione integrale poi aiuta molto nell’uscita di curva e nei tratti più lenti, quando bisogna schiacciare a fondo l’acceleratore e scaricare la coppia a terra. Un equilibrio molto interessante con prestazioni davvero inattese e certificate da tempi di tutto rispetto per un’auto che certo non ha la pista tra il suo habitat naturale.   Da ricordare anche la presenza dell’Efficient Dynamics con di serie lo start/stop automatico e la modalità Eco Pro, perché risparmiare carburante è sempre e comunque un  merito. I prezzi partono da 87.200 euro per la berlina e  89.900 per la Touring.