BMW X3

Di motorpad.it Pubblicato Giovedì, 30 Settembre 2010. nella categoria Salone di Parigi 2010

Per la BMW X3, lanciata nel 2003 giunge il momento della seconda generazione.

BMW X3
Per la BMW X3, lanciata nel 2003 giunge il momento della seconda generazione. L’impronta stilistica resta inconfondibile e immutabile nella sua preziosa identità di marca ma, tanto per cominciare, crescono le dimensioni che ora toccano i 4,64 mt in lunghezza e 1,88 in larghezza. Modifiche che dipendono dall’adozione di un pianale inedito con un passo portato a 2,80 mt. Ne esce uno “stacco” più netto dalla X1 e, in particolare, un maggior equilibrio delle forme più moderne ed aerodinamiche in alcune parti, come nel frontale, nelle nervature del vano motore, nei gruppi ottici ridisegnati e con luci a Led. Robusta iniezione di eleganza e di confort nell’allestimento interno con una scelta di materiali ed una cura delle finizioni ancora più ricercata e dotazioni qualificanti come il ConnectedDrive, il sistema di navigazione Professional e tutta la batteria dei sistemi di controllo e di assistenza al pilota. Restano invariariate, nella loro efficacia, le sospensioni McPherson all’anteriore e Multilink al posteriore, ma con il Dynamic Damper Control (a richiesta) che consente di selezionare la taratura sulle modalità “Normal”, “Sport” e “Sport+”. Non può mancare la trazione integrale permanente xDrive che distribuisce la coppia tra i due assi mediante una frizione a dischi multipli controllata dall’elettronica. Altre preziosità sono costituite dallo sterzo sportivo. Due i motori Euro5 disponibili al lancio: un sei cilindri a iniezione diretta di benzina, di 3.000 cc, Valvetronic da 306 CV e 400 Nm di coppia abbinato ad una trasmissione automatica a otto rapporti e sistema Start Stop; 245 km/h di velocità massima, 5,7 secondi da 0 a 100 km/h, 8,8 litri/100 km di consumo medio e 240 g/km di emissioni di CO2. Segue un quatto cilindri turbodiesel di 2.000 cc da 184 CV e 380 Nm per 245 km/h di velocità massima, 8,5 secondi nello 0-100, solo 5,6 litri/100 km di consumo medio e 149 g/km di CO2; in questo caso la trasmissione automatica è a richiesta. A tenere sotto tutela i consumi provvedono anche il recupero dell’energia in frenata, l’indicatore del momento ottimale di cambiata, e gli pneumatici a bassa resistenza la rotolamento. Sul versante della funzionalità si segnala una zona bagagli che può variare da 550 a 1600 dmc utili. Già indicati i prezzi, da 41.750 a 56.000 euro.