Carburanti: bilancio primo semestre 2012

Di motorpad.it Pubblicato Martedì, 17 Luglio 2012. nella categoria Fari Puntati

Desta forti preoccupazioni il quadro che emerge dall’analisi del Centro Studi Promotor GL Events relativo ai dati diffusi dall’Anfia sul consumo e sulla spesa di carburante nei primi 6 mesi dell’anno.

Carburanti: bilancio primo semestre 2012
Desta forti preoccupazioni il quadro che emerge dall’analisi del Centro Studi Promotor GL Events relativo ai dati diffusi dall’Anfia sul consumo e sulla spesa di carburante nei primi 6 mesi dell’anno. Rispetto allo stesso periodo del 2011 i consumi di benzina in Italia sono calati del 10,3% e di gasolio del 9,4%, per una diminuzione complessiva del 9,7%: non si vedeva una contrazione così forte dal 1955.   Di contro, nel primo semestre 2012 la spesa complessiva per l’acquisto di carburante è comunque salita a quota 33,5 miliardi di euro, con un incremento dell’8,8%. Segno evidente di come il calo dei consumi sia stato letteralmente “compensato” dall’aumento dei prezzi, calcolato del 17% circa per la benzina e del 21% circa per il gasolio.  Valori, questi ultimi, già alti ma a loro volta superati dalla crescita del gettito fiscale del 23,93% nel primo caso e del 35,05% nel secondo. Insomma con una mano i petrolieri "regalano" gli sconti di fine settimana e al self servic, e dall'altra tolgono recuperando sul listino "normale".   In calo, invece, la componente industriale, cioè la parte della spesa che va alle compagnie petrolifere e alla distribuzione. Si tratta di 15,5 miliardi con una diminuzione rispetto al primo semestre del 2011 dello 0,8%, a ulteriore conferma del fatto che la crisi economica e le manovre del Governo cominciano a colpire tutto il settore auto, compagnie petrolifere e distributori compresi.