CHRYSLER restituisce il prestito

Di motorpad.it Pubblicato Mercoledì, 25 Maggio 2011. nella categoria Fari Puntati

E poi dicono che in questo periodo di crisi “nessuno paga”.

CHRYSLER<br/>restituisce il prestito
E poi dicono che in questo periodo di crisi “nessuno paga”. Tutto falso. C’è persino chi i debiti li paga in anticipo. E’ il caso di Chrysler, cioè di Marchionne, che ben sei anni prima della scadenza del prestito, restituisce al Governo americano e a quello canadese i 7,6 miliardi di dollari ottenuti (con salati interessi) nel 2009 quando si è trattato di salvare Chrysler dalla bancarotta. Oltre al plauso degli ambienti finanziari, sindacali e politici del mondo intero, Sergio Marchionne ha ricevuto i complimenti ed i ringraziamenti dallo stesso Presidente Barack Obama che nell’operazione aveva speso tutto il suo peso e la sua fiducia nel manager italo-canadese. Il rimborso anticipato non ha soltanto un enorme valore di immagine e di credibilità, ma permette a Fiat di salire al 46% nel pacchetto della casa automobilistica americana oggi in pieno rilancio produttivo e di consensi sul mercato e di “internazionalizzare” quindi sempre più il Gruppo Fiat/Chrysler di cui è protagonista indiscusso.