CITROEN RACING TROPHY RALLY ADRIATICO

Di motorpad.it Pubblicato Martedì, 21 Maggio 2013. nella categoria Sport

Si è disputata al Rally dell’Adriatico la terza prova del Citroën Racing Trophy, il trofeo monomarca organizzato dalla casa francese per far crescere le giovani promesse del rallismo nazionale.

CITROEN RACING TROPHY RALLY ADRIATICO
Si è disputata al Rally dell’Adriatico la terza prova del Citroën Racing Trophy, il trofeo monomarca organizzato dalla casa francese per far crescere le giovani promesse del rallismo nazionale. Un campionato molto combattuto e frequentato anche da piloti stranieri come il francese Sébastien Chardonnet che ha vinto la gara precedendo il nostro Simone Campedelli con al terzo posto Andrea Nucita che ha così consolidato la prima posizione in classifica.   La lotta tra i due protagonisti del mondiale WRC3, Chardonnet e Campedelli, si è decisa nel corso della sesta prova speciale quando il romagnolo ha dovuto rallentare a causa di problemi elettronici e di alimentazione perdendo oltre due minuti. Ne ha approfittato così il transalpino, al debutto in una gara italiana, che ha preso il comando del rally e lo ha mantenuto fino al traguardo. Inutile il tentativo di recupero dell’italiano che si è reso protagonista di tempi di rilievo tra cui spicca un quarto assoluto nella PS “Colli del Verdicchio” davanti a più potenti auto a trazione integrale. Alla fine entrambi i trofeisti si sono piazzati nella top ten rispettivamente ottavo e nono nella classifica finale, primi tra le due ruote motrici.   Sei DS3 R3 schierate delle sette al via hanno visto l’arrivo a conferma dell’affidabilità e della competitività della vettura che si sta affermando come riferimento della propria classe.   Classifica di Gara : 1.Chardonnet-de la Haye in 1:26'10.1; 2. Campedelli-Fappani a 48.3; 3.Nucita-Princiotto a 2'12.2; 4. Vittalini-Tavecchio a 4'29.8; 5. Versace-Caldart a 5'48.7; 6. Re-Turatti a 5'51.4.   Classifica Citroën Racing Trophy : 1 Andrea Nucita – 78 Punti 2. Alessandro Re – 67; 3. Alex Vittalini –55; 4. Sébastien Chardonnet – 33; 5. Simone Campedelli  – 29; 6. Mathieu Biasion – 22; 7. Stefano Baccega – 19.