Ex Bertone, Sì dei lavoratori

Di motorpad.it Pubblicato Mercoledì, 04 Maggio 2011. nella categoria Fari Puntati

886 sì, 111 no, 10 schede nulle, 4 bianche.

Ex Bertone,<br/>Sì dei lavoratori
886 sì, 111 no, 10 schede nulle, 4 bianche. Questo il risultato plebiscitario con il quale la maggioranza dei lavoratori dell'ex Bertone (oggi Officine Automobilitiche Grugliasco) in cassa integrazione dal 2005 ha approvato il referendum che sostituisce il contratto collettivo nazionale di lavoro in cambio di investimenti. Il commento della FIOM, che aveva dato indicazione agli iscritti in questo senso, è stata quella di “non dare alibi alla Fiat per non riaprire questo stabilimento”. A questo punto deve essere la Fiat a confermare l’investimento prospettato, ricordandosi che i lavoratori sono in cassa integrazione dal 2005. Positivo il commento del Lingotto: “La Fiat apprezza il grande senso di responsabilità dimostrato dai dipendenti”. Fiat resta in attesa di verificare la disponibilità dei Sindacati a firmare il contratto di lavoro specifico già sottoscritto per Pomigliano d'Arco e per Mirafiori. Il piano Fiat che ha rilevato gli impianti nel 2009 prevede un investimento di 550 milioni per un programma davvero ambizioso che conta di produrre, a regime, un nuovo modello Maserati al ritmo di 50.000 unità all’anno e da vendere, ovviamente, sui maggiori mercati internazionali.