Formula 1 GP d'Europa

Di motorpad.it Pubblicato Lunedì, 27 Giugno 2011. nella categoria Sport

Non è servito nemmeno cambiare le regole per cambiare il risultato.

Formula 1<br/>GP d'Europa
Non è servito nemmeno cambiare le regole per cambiare il risultato. La Federazione ci ha provato impedendo la possibilità di modificare la mappatura della centralina tra le prove e la gara, ma alla fine non è cambiato niente. Anche in Spagna, sul circuito cittadino di Valencia al primo posto troviamo Sebastian Vettel con la sua Red Bull, sempre più cannibale di questa stagione di Formula 1. Con questa siamo a 6 vittorie su 8 gare disputate e quando il tedeschino non ha vinto è arrivato due volte secondo. Così oggi si trova con ben 77 punti di vantaggio sulla coppia di inseguitori, Button ed il compagno di squadra Webber, in pratica potrebbe partire per le vacanze e saltare i prossimi tre GP e ritornare tranquillamente dopo la pausa d’agosto ancora in testa al campionato. Dire poi che questo Mondiale è chiuso è davvero più che ovvio. Salvo miracoli che, come si sa, sono tutt’altro che frequenti, Una gara perfetta quella di Vettel, sempre in testa dal primo giro e in grado di gestire con grande autorevolezza e tranquillità i tentativi di avvicinarsi da parte di uno scatenato Alonso, capace comunque di imporre la sua classe al secondo pilota Red Bull, l’australiano Webber, e di portare al secondo posto la Ferrari sia pure con un sorpasso ai box frutto di una giusta strategia di soste finalmente senza pecche da parte del team. Questo risultato, però, è frutto oltre che dell’abilità del pilota capace di raccogliere sempre risultati ogni volta se ne presenti l’occasione, della particolare abbinata tracciato-gomme. Valencia è il terzo circuito cittadino consecutivo e la Pirelli ha portato in pista le mescole morbide, le uniche che si adattano alla perfezione alla Ferrari. La prova vera dei miglioramenti della F150° Italia l’avremo nelle prossime tre tappe del mondiale - Silverstone, Nürburgring e Hungaroring - piste che metteranno in difficoltà la monoposto italiana per la cronica mancanza di carico aerodinamico. Il resto della concorrenza a Valencia non è praticamente esistita con la McLaren indietro e mai in corsa con Hamilton 4° che deve ringraziare un intoppo al box Ferrari nel cambio di gomme di Massa (5° al traguardo) ed il vincitore del Canada Button mestamente in sesta piazza. Ancora peggio la Mercedes dove solo Rosberg raccoglie punti con una vettura sempre in crisi con il consumo dei pneumatici mentre Schumacher arriva 17° dopo una toccata con Petrov e conseguente rottura dell’ala anteriore. Almeno questa volta ha ammesso che è stata colpa sua. Il GP d’Europa 2011 resterà anche nella storia della Formula 1 visto che tutti e 24 i partenti hanno visto la bandiera a scacchi. Un piccolo record per questa F1 che fa sempre meno sport vittima com’è di complicatissimi regolamenti tecnici e di circuiti pensati solo per lo spettacolo e la TV. Classifica GP d'Europa: 1. Sebastian Vettel - Red Bull Renault 57 giri in 1h39'36"169 2. Fernando Alonso - Ferrari a 10"891 3. Mark Webber - Red Bull Renault a 27"255 4. Lewis Hamilton - McLaren Mercedes a 46"190 5. Felipe Massa - Ferrari a 51''705 6. Jenson Button - McLaren Mercedes a 1'00"065 7. Nico Rosberg - Mercedes a 1'38”090 8. Jaime Alguelsuari - Toro Rosso Ferrari a 1 giro 9. Adrian Sutil - Force India Mercedes a 1 giro 10. Nick Heidfeld - Lotus Renault a 1 giro 11. Sergio Perez - Sauber Ferrari a 1 giro 12. Rubens Barrichello - Williams Cosworth a 1 giro 13. Sebastien Buemi - Toro Rosso Ferrari a 1 giro 14. Paul Di Resta - Force India Mercedes a 1 giro 15. Vitaly Petrov - Lotus Renault a 1 giro 16. Kamui Kobayashi - Sauber Ferrari a 1 giro 17. Michael Schumacher - Mercedes a 1 giro 18. Pastor Maldonado - Williams Cosworth a 1 giro 19. Heikki Kovalainen - Lotus a 2 giri 20. Jarno Trulli - Lotus a 2 giri 21. Timo Glock - Virgin Cosworth a 2 giri 22. Jerome D'Ambrosio - Virgin Cosworth a 2 giri 23. Vitantonio Liuzzi - Hispania Cosworth a 3 giri 24. Narain Karthikeyan - Hispania Cosworth a 3 giri Giro più veloce: Vettel 1'41''852 Classifica Piloti: 1. Vettel 186 2. Button 109 3. Webber 109 4. Hamilton 97 5. Alonso 87 6. Massa 42 7. Rosberg 32 8. Petrov 31 9. Heidfield 30 10. Schumacher 26 11. Kobayashi 25 12. Sutil 10 13. Alguelsuari, Buemi 8 15. Barrichello 4 16. Di Resta, Perez 2 Classifica Costruttori: 1. Red Bull Renault 295 2. McLaren Mercedes 206
 3. Ferrari 129 4. Renault 61 5. Mercedes 58 6. Sauber Ferrari 27 7. Toro Rosso Ferrari 16 8. Force India Mercedes 12 9. Williams F1 Cosworth 4