Formula 1 GP di Malesia

Di motorpad.it Pubblicato Lunedì, 11 Aprile 2011. nella categoria Sport

Siamo solo alla seconda gara e non è il caso di fare dell’allarmismo per niente.

Formula 1<br/>GP di Malesia
Siamo solo alla seconda gara e non è il caso di fare dell’allarmismo per niente. Certo che quando un pilota, tra l’altro campione del mondo in carica, inizia la stagione centrando subito due vittorie (da aggiungere alle altre due della fine 2010), qualche domanda nei team concorrenti dovrebbero farsela. Infatti anche al Gran Premio della Malesia Sebastian Vettel ha portato la sua Red Bull al traguardo davanti a tutti dominando ancora una volta, salutando la compagnia fin dalla prima curva. Tutti aspettavano il GP malese per verificare su una pista “vera” le reali condizioni di forma della squadra anglo-austriaca, ma alla fine il risultato non è cambiato in nulla rispetto all’Australia. O meglio qualcosa è cambiato perché abbiamo avuto la conferma che in questo momento le McLaren e le Ferrari possono provare ad avvicinarsi a Vettel ma non sono ancora in forma per tentare un sorpasso. Il secondo posto di Button è un ottimo piazzamento ottenuto soprattutto per la bravura dell’inglese nella gestione delle gomme, cosa che non è riuscita ad Hamilton costretto a fare 4 soste per il cedimento delle prestazioni dei pneumatici. La sorpresa del giorno è ancora una volta la Renault. Questa volta è stato Heidfeld autore di una partenza incredibile (in seconda posizione alla prima curva), a portare la monoposto sul gradino più basso del podio. Indecifrabili come sempre le Ferrari. In crisi in prova con distacchi difficili da recuperare in F.1 quando si passa alla gara si trasformano e lottano senza alcun problema per la parte nobile della classifica. Forse con troppa irruenza visto che Alonso ha tamponato Hamilton quando questi erano in bagarre per il terzo posto. Alla fine un musetto da sostituire e la sosta ulteriore al box ha compromesso il risultato e nell’ordine d’arrivo leggiamo un quinto posto per Massa, più grintoso del solito seguito dallo spagnolo. Valgono le parole di Domenicali “bisogna fare catenaccio in queste prime gare”. In difficoltà la Mercedes anche in Malesia, solo nona con Schumacher. Tempo per rimediare subito non c’è. Settimana prossima ancora tutti in pista a Shanghai, poi una pausa prima dell’apertura della stagione europea dove le cose avranno degli sviluppi nuovi. Per il momento rischiamo di vedere ancora la Red Bull davanti a tutti. GP DELLA MALESIA 1 Sebastian Vettel - Red Bull Renault 1:37:39.832 2 Jenson Button - McLaren Mercedes + 03.261 3 Nick Heidfeld - Lotus Renault + 25.075 4 Mark Webber - Red Bull Renault + 26.384 5 Felipe Massa Ferrari + 36.958 6 Fernando Alonso Ferrari + 57.248 7 Kamui Kobayashi Sauber Ferrari + 1:06.439 8 Lewis Hamilton McLaren Mercedes + 1:09.975 9 Michael Schumacher Mercedes + 1:24.896 10 Paul di Resta Force India- Mercedes + 1:31.563 CLASSIFICA PILOTI 1 Sebastian Vettel 50 2 Jenson Button 26 3 Lewis Hamilton 22 4 Mark Webber 22 5 Fernando Alonso 20 6 Felipe Massa 16 7 Nick Heidfeld 15 8 Vitaly Petrov 15 9 Sebastien Buemi 4 10 Kamui Kobayashi 6