HONDA JAZZ HYBRID

Di motorpad.it Pubblicato Giovedì, 30 Settembre 2010. nella categoria Salone di Parigi 2010

L’impegno di Honda nello sviluppo delle tecnologie ibride benzina-elettricoporta la casa giapponese ad introdurre coerentemente questa tecnologia anche nelle compatte vetture di segmento B, ovvero nella piccola Jazz che con i suoi 3,90 mt di ingombro dichiara la sua prevalente vocazione cittadina, ma non si nega certo ad usi più impegnativi per famiglia.

HONDA JAZZ HYBRID
L’impegno di Honda nello sviluppo delle tecnologie ibride benzina-elettrico porta la casa giapponese ad introdurre coerentemente questa tecnologia anche nelle compatte vetture di segmento B, ovvero nella piccola Jazz che con i suoi 3,90 mt di ingombro dichiara la sua prevalente vocazione cittadina, ma non si nega certo ad usi più impegnativi per famiglia. Il sistema ibrido impiegato IMA (Integrated Motor Assist) è quello già ampiamente collaudato con successo su altri modelli e ultimamente sulla Insight e sulla piccola sportiva CR-Z. Prevede ovviamente software e parametri specifici. La combinazione propone dunque l’abbinamento di un motore termico di 1300 cc i-VTEC da 98 CV dotato di un cambio a variazione continua CVT con un motore elettrico posizionato tra i due. Il propulsore elettrico eroga la coppia massima fin dall’avviamento incrementandola in modo significativo ai bassi regimi e migliorando così lo spunto in accelerazione. Questo rende la Jazz Hybrid particolarmente fruibile nella circolazione urbana e nello spunto nei sorpassi. L’alimentazione viene da un pacco di batterie al nikel-idruri metallici e in determinate condizioni a basse e medie velocità la Jazz Hybrid è in grado di funzionare anche nella sola modalità elettrica. I consumi e le emissioni ripropongono il parallelo con la Insight e si fissano in 4,4 litri/100 km nel ciclo combinato e in 101 g/km di CO2. Sul versante della funzionalità il modello conserva tutte le sue caratteristiche, vale a dire la grande disponibilità di spazio interno, in rapporto agli ingombri, e questo grazie anche alla particolare forma di carrozzeria che accentua lo sviluppo in altezza. Rispetto alla Jazz con motore termico la Hybrid presenta modifiche esterne ai gruppi ottici anteriori e posteriori, al paraurti e al cruscotto. Sono previsti inoltre un colore di carrozzeria specifico (Lime Green Metallic) e, a richiesta anche i rivestimenti in pelle particolarmente eleganti. Sarà disponibile nella prima metà del 2011 a prezzi che saranno comunicati al momento della commercializzazione.