HYUNDAI: guerra ai furti d’auto

Di motorpad.it Pubblicato Venerdì, 17 Agosto 2012. nella categoria Fari Puntati

Hyundai dichiara “guerra aperta” ai ladri di automobili.

HYUNDAI: guerra ai furti d’auto
Hyundai dichiara “guerra aperta” ai ladri di automobili. Lo fa siglando un accordo con LoJack Italia, azienda leader nel ritrovamento e nel recupero dei beni rubati, che prevede la presenza tra gli “optional” dei modelli Hyundai dei sistemi di recupero dell’auto messi a punto dalla società americana.   Si tratta di innovativi dispositivi che sfruttano la tecnologia in radiofrequenza e segnalano la posizione dell’auto superando anche le barriere fisiche come container, parcheggi sotterranei e garage, zone nelle quali vengono spesso nascosti i veicoli rubati. La modalità di funzionamento è piuttosto semplice: a seguito della denuncia del furto, il trasmettitore LoJack (installato in una posizione nascosta all’interno del veicolo) emette un segnale silenzioso ad alta frequenza, non schermabile; le vetture delle Forze dell’Ordine, equipaggiate con dispositivi di tracciamento LoJack (Vehicle Tracking Computers), ricevono il segnale e possono così individuare l’esatta posizione del veicolo.   I numeri del triste fenomeno parlano chiaro. Solo in Italia nel 2011 sono state rubate 310 vetture al giorno, in pratica una ogni 5 minuti, con una percentuale di recuperi del 45%. In questo scenario LoJack si presenta come la migliore soluzione al problema del furto dei veicoli, con una percentuale di recupero del 90% grazie anche alla partnership unica con Polizia e Carabinieri.   “Grazie all’installazione del dispositivo LoJack - spiega Gerardo Altieri, Direttore Post-Vendita di Hyundai Motor Company Italy - vogliamo proiettare nel tempo l’attenzione che quotidianamente riserviamo ai nostri clienti sia in fase di vendita che di post-vendita. Hyundai in questo modo vuole garantire la continuità della sicurezza dei suoi veicoli e la soddisfazione dei propri clienti”.