Il GP del Belgio di F1 secondo i tecnici Brembo

Di Paolo Pirovano Pubblicato Venerdì, 26 Agosto 2016. nella categoria Sport

Dai tecnici Brembo le indicazioni tecniche sul circuito di Spa.

Il GP del Belgio di F1 secondo i tecnici Brembo

Sul circuito di Spa-Francorchamps si disputa questo weekend  il 13° appuntamento del Mondiale 2016 di Formula 1, considerata di piloti come la più bella e impegnativa di tutto il Campionato. È la pista più lunga della stagione con i 7,004 chilometri di lunghezza e l’attuale tracciato risale al 1983; prima si correva su una distanza di 14,1 chilometri caratterizzati da velocità medie altissime.

Secondo i tecnici Brembo, che hanno classificato le 21 piste del Mondiale usando una scala da 1 a 10, il circuito di Spa-Francorchamps rientra nella categoria dei circuiti scarsamente impegnativi per i freni. Due sole le frenate caratterizzate da elevatissime energie, mentre il resto del tracciato è caratterizzato da curvoni veloci con frenate poco impegnative che garantiscono un ottimale raffreddamento dell'impianto. Le monoposto fanno ricorso ai freni solo 9 volte al giro e la percentuale di tempo impiegato in frenata è del 13% della durata della gara.

Delle 9 frenate del circuito di Spa-Francorchamps, ben 5 sono classificate dai tecnici Brembo come impegnative per i freni, 2 sono di media difficoltà e le altre 2 sono light. La più difficile in assoluto è la curva Les Combes (curva 5) al termine del rettilineo del Kemmel dove le auto passano da 346 km/h a 136 km/h in soli 1,23 secondi. Molta attenzione è richiesta anche alla chicane Bus Stop (curva 18) dove la velocità passa da 331 km/h a 79 km/h, in 138 metri, con un carico sul pedale del freno di 159 kg.

Una variabile da tenere in considerazione è legata alle condizioni meteo molto variabili nelle Ardenne con possibilità di pioggia sempre presente che possono causare problemi legati all'eccessivo raffreddamento. Nel 2014, durante la gara, la temperatura dell’aria non superò i 16 gradi.

Le monoposto con freni Brembo hanno vinto 22 delle 39 edizioni del GP del Belgio a cui hanno preso parte. Metà di questi successi li ha conquistati la Ferrari, anche grazie ai 4 trionfi di Michael Schumacher, che si è inoltre imposto 2 volte con la Benetton.