KIA K2

Di motorpad.it Pubblicato Mercoledì, 20 Aprile 2011. nella categoria Salone di Shanghai 2011

La novità “tutta cinese” di Kia al Salone di Shanghai si chiama K2 ed è una berlina di segmento B che nasce dalla joint venture con la locale Dongfeng Yueda Kia.

KIA K2
La novità “tutta cinese” di Kia al Salone di Shanghai si chiama K2 ed è una berlina di segmento B che nasce dalla joint venture con la locale Dongfeng Yueda Kia. Verrà costruita, da giugno, nello stabilimento di Jiangsu; Kia ribadisce così la propria volontà di produrre auto specifiche per ogni mercato, in questo caso quello delle berline Premium che in Cina vale il 17% delle nuove immatricolazioni. Realizzata sulla piattaforma della nuova Rio vista di recente a Ginevra, la K2 riprende in realtà molti elementi stilistici la K5 (conosciuta come Optima in Europa). Misura 4,37 metri in lunghezza, 1,70 in larghezza e 1,46 in altezza, e offre una capacità di 500 dmc nel bagagliaio. Il frontale presenta la griglia a “naso di tigre”, un classico per Kia, che termina dove iniziano i gruppi ottici anteriori molto larghi. Sempre davanti troviamo altri elementi caratteristici come le ampie prese d’aria e i proiettori supplementari a forma di boomerang. Il profilo del tetto e della coda aggiungono sportività. L'abitacolo utilizza materiali di qualità, come la pelle per il volante e i tessuti di rivestimento; addirittura sei le versioni con livelli di allestimento e dotazioni crescenti. Due le motorizzazioni proposte, di 1.400 e 1.600 cc rispettivamente da 107 e 123 CV di potenza. Il primo con cambio manuale (ma si può optare anche per quello automatico) dichiara un consumo medio di 6,1 l/100 km; il secondo, abbinato solo al cambio automatico, richiede invece 6,4 l per 100 km.