LA FIAT IN ITALIA/3

Di motorpad.it Pubblicato Venerdì, 05 Novembre 2010. nella categoria Fari Puntati

E’ vero, se prendiamo alla lettera le dichiarazioni di Marchionne la frase “la Fiat lascerà l’Italia” non è stata mai pronunciata, ma il senso dell’intervista a Fabio Fazio non poteva certo lasciare tranquilli i politici, i sindacati e gli italiani tutti.

LA FIAT IN ITALIA/3
E’ vero, se prendiamo alla lettera le dichiarazioni di Marchionne la frase “la Fiat lascerà l’Italia” non è stata mai pronunciata, ma il senso dell’intervista a Fabio Fazio non poteva certo lasciare tranquilli i politici, i sindacati e gli italiani tutti. Opportuna quindi, al riguardo, la precisazione dell’Amministratore Delegato di Fiat in occasione del vertice con il Ministro dello Sviluppo economico e con i sindacati. O meglio, con quella parte dei sindacati che hanno detto sì agli accordi su Pomigliano. Un po’ meno opportuno, a nostro modesto parere, aver escluso i dissidenti della CGIL senza tentare almeno di stabilire un contatto con il nuovo segretario Susanna Camusso. Forse ad una signora si poteva offrire un minimo di riguardo…di principio. Non sappiamo però se è stato fatto e rifiutato, e del resto la Camusso ha dato inizio al suo mandato con dichiarazioni piuttosto dure. Una buona notizia comunque è venuta da Fiat con l’annuncio che dal prossimo anno ricominceranno le assunzioni. Buon segno. Anche se ancora mancano impegni precisi e dettagli sul piano industriale di Fiat e sulle risposte del Governo. E intanto per ora sarà ancora cassa integrazione. Purtroppo.