LA GARANZIA DELL'AUTO

Di motorpad.it Pubblicato Giovedì, 02 Maggio 2013. nella categoria Fari Puntati

E’ una battaglia che la Compagnia dell’Automobile porta avanti da tempo.

LA GARANZIA DELL'AUTO
E’ una battaglia che la Compagnia dell’Automobile porta avanti da tempo. Ne abbiamo parlato in modo ufficiale anche nel recente incontro con i responsabili della Comunicazione delle Case presenti alla riunione di Milano e nella relazione che è stata inviata anche ai Presidenti e A.D. che ha fatto seguito. Parliamo dell’estensione della GARANZIA sull’auto nuova da elevare dagli attuali 2 a 5 anni e 100.000 chilometri.   Non è certo una richiesta peregrina se è vero che, pur con qualche limitazione, c’è già chi applica termini anche più ampi. Ci sono poi, sempre più diffuse, formule di garanzia estesa che però sono nient’altro che veri e propri contratti a pagamento tra venditore e compratore valide solo per quello che è contenuto nelle condizioni del contratto, oppure semplici operazioni temporanee a tempo.   Noi chiediamo invece la pura e semplice estensione temporale e di percorrenza. E lo chiediamo non solo ai Costruttori, ma anche al legislatore, cioè al nuovo Governo. Siamo infatti convinti che un intervento del genere, contribuendo a ridurre i costi di gestione dell’auto, possa aiutare a rivitalizzare la domanda e poi che sia oggi sostenibile in virtù dello sviluppo tecnologico, dei materiali e dei processi industriali di cui oggi gode l’automobile.   Non lo pensiamo solo noi della Compagnia dell’Automobile. Vi sarete sicuramente accorti che una campagna del genere è stata opportunamente lanciata anche da QUATTRORUOTE, come sempre in prima fila nella tutela degli automobilisti. Proprio come ci siamo impegnati a fare noi nel nostro Gruppo di pressione e di opinione.   Tutto il nostro appoggio, dunque, all’iniziativa di Quattroruote, da sostenere con forza e convinzione sui nostri media. E già che ci siamo c’è anche la proposta di riportare in Italia, possibilmente a Milano, un vero SALONE DELL’AUTO che dimostri in modo concreto che la passione per l’auto e il valore socio-economico del settore sono capitali preziosi da difendere, sostenere e rilanciare, specie in questo periodo di crisi.   Contiamo che Quattroruote voglia impegnarsi anche per questa battaglia.