LANCIA FLAVIA

Di motorpad.it Pubblicato Martedì, 26 Giugno 2012. nella categoria Secondo noi

Partiamo dal prezzo: 37.

LANCIA FLAVIA
Partiamo dal prezzo: 37.900 euro. Tanto costa la nuova cabriolet Lancia, che per l’occasione riutilizza un nome storico della casa italiana, Flavia. Però di italiano c’è poco perché altro non è che la gemella della Chrysler 200 Convertible alla quale è stato sostituito il marchio che campeggia al centro della griglia cromata dall’inedito disegno.   Di linea tipicamente americana, la Lancia Flavia è lunga 4,94 mt, larga 1,84 e alta 1,48; dimensioni, dunque, importanti per il nostro mercato e che lasciano intuire come a bordo possano trovare comodamente posto quattro persone con tanto di valigie al seguito.   E in effetti questa sembra essere la “missione” della Flavia: viaggiare nel totale confort, in tranquillità, senza fretta e godersi a capote aperta il panorama circostante. Capote che, come vuole la tradizione, è rigorosamente in tela, ma a comando elettrico e azionabile anche da telecomando.   Flavia è proposta in un unico allestimento che offre una ricca dotazione di serie come i sedili in pelle riscaldabili e regolabili elettricamente, il climatizzatore automatico, un sistema multimediale Uconnect® completo di navigatore satellitare, di Bluetooth, di un sofisticato impianto Hi-Fi con hard disk da 40GB e comandi radio al volante, cruise control e tanto altro ancora.   Per quanto riguarda la sicurezza attiva e passiva la Lancia Flavia è dotata, oltre che da ABS di ultima generazione, del controllo elettronico della stabilità e della trazione, di airbag anche laterali, del sistema di rilevamento pressione pneumatici. Giuste quindi le preoccupazioni di “italianizzare” almeno il comportamento dinamico della vettura.   Inoltre è possibile personalizzare la vettura con dei kit a seconda delle proprie esigenze come, ad esempio, i cerchi in lega da 18”, il portabici o i sensori di parcheggio; questi ultimi assolutamente indispensabili viste le dimensioni e la ridotta visibilità posteriore soprattutto a capote chiusa.   Ma veniamo alla scheda tecnica. Il motore che muove la Flavia è un 4 cilindri a benzina da 2.400 cc, abbinato a un cambio automatico a 6 rapporti, che eroga una potenza di 170 CV con una coppia di 220 Nm. Dati che risultano più che sufficienti nei tratti autostradali e in strade poco movimentate, ma che sui percorsi tortuosi risentono dei 1.856 kg del peso complessivo e forse qualche “cavallo” e qualche Newtonmeter in più sarebbe utile.   La velocità di punta dichiarata è di 195 km/h con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 10,8 secondi e consumi di carburante di 13,6 l/100 km nel ciclo urbano, di 7,0 nell’extraurbano e di 9,4 l/100 km nel misto. Emissioni di CO2 pari a 221 g/km.   Dallo stabilimento di Sterling Heights nello Stato del Michigan (USA),ne arriveranno 1.000 esemplari in Italia, disponibili al momento in due tinte di carrozzeria, Bright White e Mineral Grey abbinate a due tonalità di interni (nero e bicolore nero/bianco) e soft top nero. In seguito la scelta cromatica si arricchirà con l’aggiunta anche di una capote beige.