LOTUS EVORA S

Di motorpad.it Pubblicato Giovedì, 30 Settembre 2010. nella categoria Salone di Parigi 2010

Dici Lotus e subito si affollano alla mente i ricordi di un fantastico passato sportivo in Formula 1 fatto di sei Campionati del Mondo conquistati e di una serie infinita di vittorie ottenute da piloti come Hill, Moss, Clark, Jochen Rind, Fittipaldi e Andretti.

LOTUS EVORA S
Dici Lotus e subito si affollano alla mente i ricordi di un fantastico passato sportivo in Formula 1 fatto di sei Campionati del Mondo conquistati e di una serie infinita di vittorie ottenute da piloti come Hill, Moss, Clark, Jochen Rind, Fittipaldi e Andretti. E viene in mente il leggendario nome di Colin Chapman, il geniale fondatore della scuderia nel 1952. Tutto questo appartiene al passato. Oggi il marchio è nel portafoglio della malese Proton che, saggiamente, continua a metterne a profitto la preziosa eredità sportiva. La novità di Parigi è la Evora in versione S, prima evoluzione del progetto in chiave ancora più prestazionale ed emozionale. Si parte con un incremento di potenza di 70 CV del motore V6 bialbero di 3500 cc in posizione posteriore centrale che sale quindi a 257 kW-350 CV a 7000 giri con una coppia di 400 Nm a 4500 giri. Da qui una velocità di punta di 277 km/h e la bruciante accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi. Il pilota dispone anche del pulsante “Sport” che agisce sulla risposta dell’acceleratore, sposta in alto il regime di rotazione e modifica le regolazioni del controllo dinamico. Migliora anche l’impianto frenante e quello di scarico. E’ poi disponibile l’opzione IPS (intelligent Precision Shift) che permette il cambio di marcia in modo manuale o automatico e aggiunge il controllo completo della trasmissione. La potenza sale ancora, a 206 kW-380 CV; scendono invece la coppia a 350 Nm e la velocità massima a 250 km/h.