Mercato Italiano Aprile

Di motorpad.it Pubblicato Martedì, 03 Maggio 2011. nella categoria Economia

Continua a piovere sul mercato dell’auto.

Mercato Italiano Aprile
Continua a piovere sul mercato dell’auto. Dopo un anno intero di caduta libera anche il tredicesimo mese, Aprile 2011, chiude in negativo: 157.309 immatricolazioni, – 2,2% rispetto lo stesso mese del 2010; sul quadrimestre le cifre parlano di 671.788 vendite contro 829.940 con un calo del 19%. Tenuto conto che i primi tre mesi del 2010 godevano ancora degli effetti degli incentivi il dato più interessante, ma ancora preoccupante, riguarda la raccolta degli ordini che da gennaio ad aprile ammontano a 675.000 per il 2011 contro 612.000 del 2010, quindi con un incremento del 10% circa, ma in questo caso le immatricolazioni godevano della coda di consegne in regime di incentivi, mentre questo non avveniva per gli ordini. La mancanza di aiuti governativi incide anche sulla struttura del mercato che registra una ripresa consistente delle vetture con motori diesel che rappresentano ora il 55,3% del totale contro il 40,7% del primo quadrimestre 2010. Secondo il Centro Studi Promotor GL Events (sul quale concorda anche l’UNRAE, l’associazione delle marche estere) il quadro del mercato automobilistico italiano che si delinea, mentre il mercato mondiale è in crescita e quello europeo è soltanto in modesta flessione, non concede spazi all’ottimismo. Gli elementi di maggior debolezza sono una domanda interna molto debole e un quadro politico/governativo confuso e privo di programmi credibili. E’ altresì del tutto evidente che misure di sostegno della domanda interna debbono riguardare anche l’acquisto di autovetture. Tornando ai dati di Aprile, registrano le peggiori performance il Gruppo Fiat (-8%), PSA (-11%) e Ford (-10%), mentre vanno in controcorrente il Gruppo VW (+6%), Renault (+2%), BMW (+6%) e Nissan (+36%). Tra i modelli più venduti, il podio è tutto di Fiat con la Panda che sorpassa, almeno per questo mese, la Punto.