Mercato Italiano Maggio 2013

Di motorpad.it Pubblicato Martedì, 04 Giugno 2013. nella categoria Economia

E’ sempre brutto tempo e piove sul bagnato del mercato dell’auto in maggio, ma dal temporale con lampi e tuoni sembra si stia passando ad una pioggia un po’ meno forte.

Mercato Italiano<br/>Maggio 2013
E’ sempre brutto tempo e piove sul bagnato del mercato dell’auto in maggio, ma dal temporale con lampi e tuoni sembra si stia passando ad una pioggia un po’ meno forte. Fuori dalle immagini atmosferiche (e con il bel tempo che tarda ad arrivare e che di sicuro incide negativamente sulle intenzioni di acquisto) le statistiche di maggio parlano di 136.129 vetture immatricolate con una perdita del 7,98% rispetto lo stesso mese dello scorso anno. Se la cosa consola non è più un calo a due cifre che però restano tali nel consuntivo dei 5 mesi pari a 608.579 unità (-11,3%). Proiettando questa cifra sull’intero anno e in assenza di, improbabili, cambiamenti nella situazione economica generale del Paese si arriva ad una previsione per l’intero 2013 di 1.270.000 circa di vendite totale, vale a dire a livelli pari a quelli della fine degli anni ’70. Nella struttura del mercato perdono capacità di acquisto (-10%) sia i privati che le società, mentre crescono del 2,1% i noleggi. Qualche segnale di ripresa viene dalla constatazione che il calo dei consumi di carburanti che si registrava da molti mesi sembra essersi arrestato anche grazie ad un progressivo ridimensionamento dei prezzi dopo i picchi toccati negli ultimi mesi del 2012.   Come osserva il Centro Studi Promotor resta invece invariato, ed altissimo, il carico fiscale sulla motorizzazione e permangono le difficoltà di accedere al credito. Allo stesso modo i primi atti del nuovo Governo non hanno ancora inciso sul clima psicologico del Paese e quindi neppure sulla propensione allʼacquisto di beni di consumo e durevoli.