MERCEDES CLASSE E COUPE' e CABRIO

Di motorpad.it Pubblicato Lunedì, 07 Gennaio 2013. nella categoria Anteprima

Una famiglia di vetture ha sempre dei punti in comune soprattutto stilistici e così dopo la Berlina e la Station Wagon ecco che anche le versioni Coupé e Cabrio della Classe E Mercedes si sottopongono al restyling, prendendo così, gli stessi segni di riconoscimento.

MERCEDES CLASSE E<br/>COUPE' e CABRIO
Una famiglia di vetture ha sempre dei punti in comune soprattutto stilistici e così dopo la Berlina e la Station Wagon ecco che anche le versioni Coupé e Cabrio della Classe E Mercedes si sottopongono al restyling, prendendo così, gli stessi segni di riconoscimento. Naturalmente è il frontale la parte più caratterizzante per entrambe con i fari di nuovo disegno a freccia in un unico elemento (non sono più sdoppiati) con luci a LED, a cui si aggiunge la possibilità, tra gli optional, di averle full-Led mentre il paraurti presenta un disegno più sportivo dalla forma più accentuata a “V”. Anche i gruppi ottici posteriori sono ridisegnati. Per il resto le modifiche estetiche si fermano qui rimanendo per la Coupé la linea del padiglione basso e lungo senza montante centrale con l’ampia portiera che non presenta le cornici ai finestrini; il secondo è di piccole dimensioni e di forma triangolare. La stessa linea si ritrova nella Cabrio quando questa ha il tetto in tela chiuso, ma non perde lo stile filante e pulito una volta che la capote scompare nel bagagliaio. Per viaggiare il più a lungo possibile aperta ci sono tra gli optional il dispositivo antivento AIRCAP che si attiva automaticamente oltre i 40 km/h, così come l’AIRSCARF che crea una specie di sciarpa di aria calda che protegge dall’aria il collo del guidatore e del passeggero.   Non potevano mancare delle novità tecniche nella gamma motori che si compone di 6 unità a benzina con potenze comprese tra i 184 ed i 408 CV con frazionamenti di quattro, sei ed otto cilindri e di tre diesel da 170 ai 265 CV. Tutti, per contenere i consumi, hanno lo Start e Stop di serie. Si aggiungono, tra i benzina, il quattro il cilindri BlueDirect di 1.991 cc ad iniezione diretta, in grado di soddisfare i livelli di emissione previsti dalle prossime norme antinquinamento Euro6 ed un V6 biturbo per la E400, anch’esso Euro6, mentre il V6 diesel diventa Bluetec. Due le trasmissioni disponibili, un manuale a sei rapporti ed un automatico 7G-Tronic Plus con paddle al volante, con il comando spostato sul piantone dello sterzo, come altri modelli di Stoccarda e tutti i sistemi di assistenza alla guida, di sicurezza, infointrattenimento e collegamento con il mondo esterno sono presenti, di serie o tra gli optional.   Dopo il debutto previsto al salone di Detroit si dovrebbero conoscere i prezzi e gli allestimenti per il mercato italiano.