PEUGEOT 208 T16 PIKES PEAK

Di motorpad.it Pubblicato Martedì, 14 Maggio 2013. nella categoria Sport

Si sta avvicinando il giorno della gara e sono sempre di più le informazioni sull’avventura della Peugeot 208 T16 che parteciperà il 30 giugno alla Pikes Peak, l’incredibile gara in salita lunga oltre 20 km che si disputa in Colorado sulle oltre 156 curve e con il traguardo posto a 4301 metri d'altitudine.

PEUGEOT 208 T16 PIKES PEAK
Si sta avvicinando il giorno della gara e sono sempre di più le informazioni sull’avventura della Peugeot 208 T16 che parteciperà il 30 giugno alla Pikes Peak, l’incredibile gara in salita lunga oltre 20 km che si disputa in Colorado sulle oltre 156 curve e con il traguardo posto a 4301 metri d'altitudine. A guidarla, come noto, il nove volte Campione del Mondo Sebastien Loeb che dovrà domare gli 875 CV della vettura per un peso complessivo di 875 kg, un rapporto peso/potenza incredibile per un’auto che correrà su strada. Per tenerla a terra è stato montato lo stesso alettone posteriore della 908 che ha vinto a Le Mans. Intanto sono stati svelati i colori ufficiali che riprendono la livrea delle 205 T16 gr. B che conquistavano il Mondiale Rally nel 1985 e 1986, con le strisce colorate Peugeot Sport. Il pluricampione francese ha testato nei giorni scorsi l’auto e al termine del test ha dichiarato che: "Questa 208 T16 Pikes Peak è un razzo! Ha una potenza incredibile. All’inizio, sono rimasto stordito ogni volta che cambiavo marcia. I passaggi sono talmente bruschi che ci vuole un breve periodo di adattamento per anticipare i suoi strappi. Fortunatamente, dopo ci si abitua, ma all’inizio è davvero sconcertante". Impressionanti i dati rilevati con l’accelerazione da 0-100 km/h raggiunta in solo 1,8 secondi,cosa che  nemmeno un F1 riesce a raggiungere. Raccoglie molte delle esperienze del reparto corse del Leone in un mix completo del mondo delle corse, dall’aerodinamica sofisticata, all’utilizzo dei pneumatici larghi come nei prototipi, le quattro ruote motrici con differenziale come nel WRC. Loeb è felice di fare questa esperienza e di essere pienamente coinvolto nello sviluppo della 208 e al proposito non si nasconde: « Non so ancora quali sono i limiti della vettura. Guidare in circuito sarà una tappa importante per sapere davvero a che punto siamo e per individuare il suo potenziale estremo. Poi, la sfida sarà riuscire ad entrare in totale sintonia con la vettura sulla salita di Pikes Peak. Ma per questo bisogna lavorare... ». Certo che per un pilota che ha dichiarato di volersi ritirare dal mondo dei rally per dedicarsi con tranquillità alla pista, questo è un anno davvero intenso. Infatti è impegnato con una McLaren nel Mondiale GT3  e ha disputato lo scorso weekend una gara del Porsche Supercup, gara di contorno alla F1 a Barcellona, dove si è piazzato 11°.