Pneumatici Etichetta obbligatoria

Di motorpad.it Pubblicato Venerdì, 25 Maggio 2012. nella categoria Fari Puntati

Dal 1° novembre tutti i nuovi pneumatici dovranno riportare un’etichetta, come già avviene per tanti altri prodotti in commercio: l’obiettivo anche in questo caso è di fornire al consumatore dati oggettivi sulla qualità di ciò che si va ad acquistare.

Pneumatici<br/>Etichetta obbligatoria
Dal 1° novembre tutti i nuovi pneumatici dovranno riportare un’etichetta, come già avviene per tanti altri prodotti in commercio: l’obiettivo anche in questo caso è di fornire al consumatore dati oggettivi sulla qualità di ciò che si va ad acquistare. Nel caso specifico la normativa 1222/2009 del Regolamento UE obbliga i produttori di pneumatici ad apporre sulla gomma un’etichetta indicante i principali parametri legati all’efficienza economica ed ambientale ed alla sicurezza stradale. Sono soggetti ad etichettatura tutti i tipi di pneumatici destinati ad autovetture, veicoli commerciali leggeri e pesantiprodotti dopo il 1° luglio 2012. Sono invece esclusi dall’obbligo i pneumatici moto, ricostruiti, off road professionali, per impiego temporaneo, racing ed altre categorie specifiche.   L’etichetta fornisce tre importanti informazioni. Per le prime due sono previste 7 classi di merito con colori dal verde al rosso, dalla lettera A (la più efficiente) alla G (la meno efficiente), mentre per quanto riguarda il rumore da rotolamento i valori sono espressi in decibel e sono previste 3 classi in relazione al numero delle barre ( tre barrenere è il livello peggiore):   1. Resistenza al rotolamento - Una bassa resistenza al rotolamento, e quindi minor attrito, porta ad una riduzione dei consumi di carburante. La differenza tra un prodotto di classe A ed uno di classe G può tradursi in un risparmio di carburante del 7,5%.   2. Aderenza su bagnato - Secondo laCommissione Europea è il parametro più importante per misurare la sicurezza stradale di un pneumatico. Tra un prodotto di classe A ed uno di classe G lo spazio di arresto può variare fino al 30% (18 metri) frenando da una velocità di 80 km/h.   3. Il rumore esterno da rotolamento - è il rumore prodotto dal pneumatico durante la marcia e percepito all’esterno del veicolo. Sul sito www.pneumaticisottocontrollo.it sono disponibili informazioni aggiuntive che disciplinano la materia.