PORSCHE 911 CARRERA 4S

Di motorpad.it Pubblicato Mercoledì, 29 Agosto 2012. nella categoria Salone di Parigi 2012

Continua secondo programmi il piano di allargamento della gamma della Porsche 911 Carrera, modello contraddistinto dalla sigla di progetto 991.

PORSCHE 911 CARRERA 4S
Continua secondo programmi il piano di allargamento della gamma della Porsche 911 Carrera, modello contraddistinto dalla sigla di progetto 991. Alla Coupé presentata l’anno scorso a Francoforte era seguita la versione Cabrio in occasione del salone di Ginevra e alla prossima rassegna motoristica a Parigi (29 settembre - 14 ottobre) vedremo le nuove Carrera 4 e Carrera 4S. Si tratta della trazione integrale, e per accontentare tutti saranno subito proposte nelle due varianti di carrozzeria. Le differenze esterne, rispetto alla trazione posteriore, sono come consuetudine nei passaruota allargati di 22 mm dietro e nella carreggiata (+10 mm) oltre alle scritte sul cofano motore e alla fascia che unisce i fari di nuovo posizionamento e disegno. Rispetto alla generazione precedente ha ridotto il peso di 65 kg, il tutto a vantaggio principalmente dei consumi che, secondo i dati della Casa, sono ridotti del 16% e abbassati fino a 8,6 l/100 km con 205 g/km di CO2 emessa.   La parte meccanica non cambia e rimane incentrata sul boxer 6 cilindri di 3.400 cc da 350 CV per la Carrera 4 Coupé che equivalgono a 285 km/h e 4,5 secondi nello scatto da 0-100; per la Cabrio, invece i numeri parlano di 282 km/h e 4,7 secondi. Passando alla più performante S si sale di cilindrata con il 3.800 cc da 400 CV in grado di arrivare a 299 km/h per la Coupé e 296 per la Cabrio con 4,1 secondi e 4,3 nella prova d’accelerazione. Due i cambi a disposizione: il manuale a sette rapporti per il motore meno potente con in opzione il doppia frizione PDK (Porsche Doppelkupplung), di serie sulla S.   La 4 e 4S adottano l’evoluzione del PTM a controllo elettronico (Porsche Traction Management) capace di  migliorare la trazione e la dinamica della vettura, soprattutto su strade sconnesse ed in condizioni meteo difficili; attraverso la strumentazione è possibile anche vedere in tempo reale i dati ed il funzionamento del sistema.  Questi modelli saranno inoltre i primi ad avere il Cruise Control adattativo (ACC) che lavora insieme al cambio PDK per evitare e ridurre gli effetti di una collisione. Altra novità è il tetto apribile (per la Coupé) in vetro e lo Sport Chrono Pack evoluto in grado di effettuare con il PDK una doppia scalata di marcia.   Le prime consegne sono previste entro la fine dell’anno ma chi volesse può già ordinarla in concessionaria con prezzi che partono da 100.000 euro per la Carrera 4 Coupé e 113.000 per la Cabrio. Le 4S, invece, vanno da 115.000 e 128.000 euro.