Rally di Sardegna Vince Loeb su Citroën DS3

Di motorpad.it Pubblicato Lunedì, 09 Maggio 2011. nella categoria Sport

Ristabilite le gerarchie: Sebastien Loeb, sette volte campione del mondo, vince per la quarta volta la tappa italiana del mondiale rally: il Rally d’Italia Sardegna 2011.

Rally di Sardegna<br/>Vince Loeb su Citroën DS3
Ristabilite le gerarchie: Sebastien Loeb, sette volte campione del mondo, vince per la quarta volta la tappa italiana del mondiale rally: il Rally d’Italia Sardegna 2011. Ha tenuto fede ai pronostici che lo vedevano favorito al volante della sua Citroën DS3 WRC e, come sempre, l’ha ottimamente “navigato” Daniel Elena. Ha controllato la corsa fin dalle prime prove speciali e respinto con sicurezza gli attacchi che nell’utima giornata di gara gli hanno portato i tenaci Mikko Hiervonen-Jarno Lethinen con la Ford Fiesta WRC preso nella morsa della Citroën con la seconda DS3 pilotata da Petter Solberg. La gara per il campionissimo della Citroën è stata complicata, come lo stesso pilota ha fatto osservare, dal dover partire sempre per primo tutti i tre giorni. L’attacco del vincitore è iniziato dalla terza prova quando ha vinto la prima delle quattro speciali in cui ha fatto segnare il miglior tempo; poi nessuno ha più insidiato il suo primato. Il successo Citroën si completa con l’ottima prova del norvegese Petter Solberg, ben deciso a rendere la vita difficile al campione del mondo; ha vinto la prima prova speciale, ma poi è stato costretto all’inseguimento da una serie di problemi meccanici. ha preceduto la seconda Citroen ufficiale, quella del francese Sebastian Ogier attardata da piccoli problemi nel corso dell'utlimo giorno di gara. Tra i protagonisti del rally, oltre a Sordo con la debuttante Mini (di cui riferiamo a parte) c’è da segnalare l’astro nascente finlandese Jari Matti Latvala su Ford Fiesta RS WRC, con la quale è stato particolarmente veloce (sette speciali vinte) ma rovinosamente cappottato nella prima giornata e rientrato in gara solo grazie al ripescaggio ma pesantamente penalizzato nei tempi. Da segnalare inoltre il risultato di due equipaggi iscritti al Mondiale S2000, quello estone su Ford Fiesta Tanak-Sikk e quello finlandese Hanninen-Makkula su Skoda capaci di centrare un 7° e 8° posto assoluto davanti a molte ben più potenti WRC. 1. Loeb (Citroën DS3 WRC) in 3h45'40"9 2. Hirvonen (Ford Fiesta RS WRC) +11"2 3. Solberg (Citroën DS3 WRC) +23"8 4. Ogier (Citroën DS3 WRC) +1'31" 5. Ostberg (Ford Fiesta RS WRC) +2'42" 6. Sordo (Mini WRC) +3'27" Dopo cinque gare (Svezia, Messico, Portogallo, Giordania e Italia) vinte nell’ordine da Hirvonen, Loeb, due volte Ogier e appunto Loeb, la classifica generale del campionato mondiale WRC ristabilisce in qualche modo le gerarchie di piloti e mezzi: 1. Loeb (Citroën DS3 WRC) Punti 100 2. Hirvonen (Ford Fiesta RS WRC) Punti 93 3. Ogier (Citroën DS3 WRC) Punti 81 4. Latvala (Ford Fiesta RS WRC) Punti 68 5. Solberg (Citroën DS3 WRC) Punti 46 Del grande Sebastien Loeb riporteremo una interessante intervista esclusiva che ci ha rilasciato prima della gara. Per il rally di Sardegna Michelin, fornitore ufficiale (e quanto mai specializzato) ha messo a disposizione dei team 1200 pneumatici. E’ stata anche l’occasione, come ha dichiarato Nick Shorrock - Direttore Competizione Michelin - per completare, con l’arrivo di Mini, il programma di partecipazione della casa di Clermont Ferrand al WRC e verificare “…la soddisfazione dei vari team di utilizzatori quanto a performances e robustezza dei nuovi Michelin Altitude. Obiettivo raggiunto”. Lo conferma, tra gli altri, anche il vincitore del rally Sebastien Loeb: “ …. i Michelin Altitude hanno retto molto bene alle sollecitazioni del percorso permetendo alla mia DS3 di esprimere tutto il suo potenziale”. Gli fa eco David Richards, Team Manager Mini, per il quale il contributo delle coperture Michelin allo sviluppo della Mini WRC “….è stato essenziale”.