RENAULT SCENIC XMOD CROSS

Di motorpad.it Pubblicato Martedì, 28 Maggio 2013. nella categoria Secondo noi

Sembravano quasi unicamente concentrati sull’auto elettrica, settore nel quale sono indubbiamente tra i principali attori del mercato tanto da disporre già di quella che chiamano la Fase 2, cioè di una gamma davvero articolata che comprende veicoli commerciali e multispazio (Kangoo), un quadriciclo (Twizy), una city car (Zoe) e una berlina (Fluence) e tutto questo quasi a scapito del prodotto “normale”.

RENAULT SCENIC <br/>XMOD CROSS
Sembravano quasi unicamente concentrati sull’auto elettrica, settore nel quale sono indubbiamente tra i principali attori del mercato tanto da disporre già di quella che chiamano la Fase 2, cioè di una gamma davvero articolata che comprende veicoli commerciali e multispazio (Kangoo), un quadriciclo (Twizy), una city car (Zoe) e una berlina (Fluence) e tutto questo quasi a scapito del prodotto “normale”. Bisogna sicuramente ricredersi. Specie da quando è arrivata la nuova Clio che si è assunta anche il ruolo di dare una vera sterzata di freschezza stilistica e innovazione alla gamma alla quale si sono prontamente accodate la Sporter SW, la Captur e la Kangoo. Insomma è partita una vera e propria offensiva di prodotto che ora segna una nuova tappa che coinvolge la Scenic che si rinnova e che presenta anche la versione XMOD Cross.   Le si affida il compito di realizzare una sintesi tra le caratteristiche della monovolume classica e della crossover, settore nel quale Renault cerca di sfruttare al meglio le opportunità già aperte proprio con la Captur.    La XMOD Cross si presenta quindi con un’aspetto più dinamico e votato, se non all’avventura, di sicuro al tempo libero e ad un uso più disinvolto del mezzo che, per questo, si presenta con un’altezza dal suolo rialzata (+3cm vs Scénic XMod), cerchi in lega, paraurti anteriore e posteriore esclusivi, protezioni del sottoscocca e barre da tetto cromate. Ancora più incisivo il frontale che adotta anche le luci diurne a LED.   Ancora più significativi gli interventi nell’abitacolo che partono da una plancia autenticamente al servizio dl pilota e degli occupanti con una moderna console centrale e i diversi comandi.   I punti centrali sono il selettore dell’Extended Grip che governa il sistema di controllo della trazione e il joystick multidirezionale per navigare sull’interfaccia multimediale. Con un display digitale TFT (Thin Film Transistor), il cruscotto mette in evidenza il tablet multimediale touch screen sempre connesso Renault R-Link (disponibile in seguito). Nella versione Energy, Scénic XMOD Cross dispone anche di volante sportivo, pedaliera e pomello della leva del cambio in alluminio e di nuovi elementi di decorazione interna. L’abitacolo presenta inoltre dettagli hi-tech e sportivi e offre anche un pack di rivestimento pelle/alcantara.   L’Extended Grip rappresenta un’evoluzione dell’antipattinamento e rivela tutta la sua utilità  sui terreni a scarsa (neve, fango, sabbia, etc.) Viene attivato agendo manualmente sul selettore presente sulla console centrale per attivare tre modalità di assistenza: Expert”, con il dispositivo che gestisce l’impianto frenante, lasciando al conducente il totale controllo della coppia motrice; “Standard”, che si inserisce automaticamente superando la velocità di 40 km/h e “No Grip”, che ottimizza il controllo dei freni e quello della coppia motrice in funzione delle condizioni di aderenza. Sul versante della funzionalità e modularitàsi può far conto su un vano bagagli da 555 dmc, su una dotazione di altri 71 vani supplementari e su sedili indipendenti, ripiegabili ed estraibili.   Scenic XMOD Cross si offre in due livelli di allestimento: Wave ed Energy. Il primo - Wave - prevede 2 motori a benzina, 1.200 cc TCe da 115 CV con Start&Stop e 1.600 cc da 110 CV ai quali si aggiungono 3 Diesel  di 1.500 cc  dCi da 110 CV, 1.500 cc  dCi da 110 CV con  Star&Stop e 1.500 cc dCi da 110 CV EDC. Notevole la dotazione di base che comprende ESP con Hill Start Assist, Extended Grip, cerchi Flexwheels da 16’’, barre sul tetto nere, sei airbag alzacristalli anteriori e posteriori elettrici, climatizzatore manuale, cruise control, fari fendinebbia, luci diurne a LED, volante regolabile in altezza e profondità, Radio CD Mp3 con Bluetooth® e USB.   Per il secondo – ENERGY -  le motorizzazioni sono 1 Benzina  1.200 cc  TCe da 130 CV côn Start&Stop e gli stessi Diesel del livello Wave più un 1.600 dCi da 130 CCV con Start&Stop   In aggiunta agli equipaggiamenti proposti sul primo livello, il livello Energy propone di serie l’Easy Access System per l’avviamento del motore e l’apertura e la chiusura delle porte Keyless, i cerchi in lega da 17”, il Navigatore Integrato Tom Tom Live, le barre sul tetto satinate, il climatizzatore automatico bi-zona, i sensori di parcheggio posteriori, la pedaliera in alluminio, i privacy glass, i retrovisori ripiegabili elettricamente, sellerie in misto tessuto/ecopelle con trattamento Teflon e il volante in pelle.   A richiesta su tutta la gamma, è disponibile la tecnologia con R-Link, con il tablet touchscreen connesso che propone un mondo di App disponibili su R-Link e-mail, Renault Tweet, Meteo, Renault Assistance, Servizi LIVE, COYOTE Series, Giochi da viaggio, R-Sound Effect etc., la navigazione TomTom, i comandi vocali e l’Eco System2. In fase di lancio i prezzi partono con una promozione da 16.950 per il modello d’accesso (che normalmente costerebbe 21.350 euro e lo sconto relativo si applica a tutte le versioni per il periodo di validità dell’operazione, poi il listono sale fino a 22.850 euro.