SEAT LEON

Di motorpad.it Pubblicato Giovedì, 13 Dicembre 2012. nella categoria VideoTest

Bisogna dire che l’impegno messo da Seat in questa Leon è davvero molto.

Bisogna dire che l’impegno messo da Seat in questa Leon è davvero molto. Certo ha un compito difficile davanti perché le prime e più importanti concorrenti le trova proprio all’interno del Gruppo Volkswagen, nella Golf VII e nell’Audi A3, con appunto il rischio di venire considerata come la sorella minore dei due modelli più famosi e prestigiosi. Proprio con queste condivide tutta la base tecnica a partire dalla piattaforma MQB che anche se ha ridotto le dimensioni esterne di 5 cm fermandosi a 4,26 metri di lunghezza ha permesso di guadagnare spazio nell’abitacolo grazie all’aumento del passo, cresciuto di 6 cm. La terza generazione della Leon è stata completamente rivista nello stile ora più personale e grintoso, con più superfici lisce e pochi spigoli, con la fiancata che sembra scivolare all’indietro per finire nel terzo finestrino trapezoidale. La gamma motori al lancio prevede due diesel, il 1.600 cc TDI da 90 e 105 CV ed il 2.000 cc da 150 CV cui si affianca il 1.400 cc TSI a benzina da 122 CV, tutti con Start&Stop. Non saranno gli unici perché nel corso dei primi mesi del prossimo anno la disponibilità si amplierà con altri tre propulsori e con l’introduzione del cambio a doppia frizione DSG. Sul finire del 2013 poi ci sarà anche la versione a metano. Come ormai tutte le vetture di questo segmento anche la Leon propone una vasta possibilità di personalizzazione per l’infointrattenimento. Sarà in vendita a partire da gennaio in tre diversi allestimenti, Reference, Style ed Fr, con prezzi che vanno dai 21.630 ai 24.470 euro ma che avrà in seguito un prezzo d’attacco a 17.370 euro con il 1.2 TSI da 86 CV.
SEAT LEON