SHELL LASCIA il MERCATO ITALIANO

Di Marcello Pirovano Pubblicato Martedì, 09 Luglio 2013. nella categoria Detto tra noi, Economia

Sarà inutile andare in cerca di conchiglie. Caccia alla rete delle stazioni di servizio.

SHELL LASCIA il MERCATO ITALIANO

Sarà il calo dei consumi di carburante conseguente alla crisi dell’auto che ha lasciato sul terreno più di un milione di vetture, saranno, per le stesse ragioni, le minori percorrenze autostradali, sarà ilpeso insopportabile delle accise che rendono precari bilanci, fatto è che tra poco solo due auto continueranno, forse, a far rifornimento alla Shell. Si tratterà di due auto superspeciali - le due monoposto Ferrari del Mondiale di F1 - perché la casa anglo-olandese, una delle storiche “Sette Sorelle”  abbandona il mercato italiano.
 
La relativa rete delle 870 stazioni di servizio che rappresenta il 4% del mercato è ora in vendita e se ne stanno interessando Eni, Garrone (Total-Erg) e l’Api, che ovviamente puntano a modificare a loro favore il panorama dei maggiori distributori in Italia. A quanto riferisce il settimanale specializzato il Mondo è interessata all’acquisto anche la Saras della famiglia Moratti che così allargherebbe il giro d’affari ed il peso nel settore aggiungendo la distribuzione alla pompa all’attività di raffinazione.