SIEMENS-SMART-ENEL insieme

Di motorpad.it Pubblicato Mercoledì, 26 Gennaio 2011. nella categoria Ecologia

Una prova in più per quanto è ormai chiaro anche al grande pubblico: l'auto elettrica si è davvero "messa in moto" con l'industria automobilistica, i fornitori di energia e i costruttori di reti di rifornimento che lavorano strettamente insieme per dare concretezza alla soluzione del grande problema di una mobilità sostenibile nel massimo rispetto dell'ambiente.

SIEMENS-SMART-ENEL insieme
Una prova in più per quanto è ormai chiaro anche al grande pubblico: l'auto elettrica si è davvero "messa in moto" con l'industria automobilistica, i fornitori di energia e i costruttori di reti di rifornimento che lavorano strettamente insieme per dare concretezza alla soluzione del grande problema di una mobilità sostenibile nel massimo rispetto dell'ambiente. Momento importante di questo processo sicuramente inarrestabile è stato il SIEMENS MOBILITY DAY con la consegna di una Smart Electric Day alla Siemens nell'ambito del progetto e-mobility Italy che vede coinvolti Mercedes/Smart, Enel e la stessa Siemens. Fondamentale il ruolo di quest'ultimo importante gruppo nel programma perchè tutto può permettersi l'auto elettrica, tranne che di fermarsi per strada con le batterie scariche. Insieme ad Enel Siemens ha realizzato la soluzione "Operation Center" che gestisce l'infrastruttura di connessione alla rete delle Smart elettriche, i contatti, i servizi (compresi quelli dedicati agli utenti) e il controllo della rete. Siemens è pioniere nell'e-mobility vantando una storia lunga 105 anni; risale infatti all'inizio del XX secolo la costruzione del primo tram elettrico a Berlino, la prima metropolitana nella stazione di Potsdam e il primo semaforo elettrico in Germania. Nello specifico dell'auto il figlio del fondatore, Werner von Siemens lanciò anche la Electric Victoria, uno dei primi esemplari di auto di questo tipo a circolare in città. Oggi l'impegno continua non solo con il lavoro comune con Mercedes/Smart ed altri costruttori e con Enel, ma anche con lo sviluppo di modelli sportivi come la eRUF e di moto elettriche. Vittorio Braguglia, Direttore Generale di Mercedes-Benz iItalia, ha ricordato nell'occasione che l'impegno del suo gruppo per la mobilità sostenibile (con veicolo ad alimentazione elettrica ed ibrida) non si ferma certo alla Smart, ma coinvolge anche diverse tipologie d'auto come, l'ammiragia S 400 H ibrida, la Classe A E-cell, la Classe B F-cell e, addirittura, la supersportiva ed esclusiva SLS AMG E-Cell. Con la consegna della Smart Electric Day si può ben dire che la prima "scintilla" è scoccata. A presto una vera "scarica" di auto a corrente continua. L'ing. Federico Golla, AD Siemens Italia, stima infatti che entro il 2015/2020 saranno almeno 4 milioni i veicoli elettrici circolanti in Italia, e con lui concordano tutti gli esperti.