SUBARU BRZ

Di motorpad.it Pubblicato Giovedì, 28 Giugno 2012. nella categoria VideoTest

Una lunga tradizione rallystica come quella di Subaru è difficile da nascondere e c’era tanta attesa per l’arrivo della BRZ, che dopo molti anni riporta il marchio delle Pleiadi tra le sportive con una coupé.

Una lunga tradizione rallystica come quella di Subaru è difficile da nascondere e c’era tanta attesa per l’arrivo della BRZ, che dopo molti anni riporta il marchio delle Pleiadi tra le sportive con una coupé. È il frutto della collaborazione con Toyota che a sua volta ha realizzato la GT86, dove ogni costruttore ha messo in campo le proprie competenze tecniche con saggia decisione al fine di contenere i costi di sviluppo. Il risultato è un’agile ed elegante vettura dalle misure compatte, solo 4,24 metri di lunghezza per 1,77 di larghezza e 1,29 di altezza dall’accurata aerodinamica e ben piantata a terra. La BRZ monta il classico motore boxer 4 cilindri da 2 litri a benzina, però completamente rivisto. Con queste caratteristiche diventa per noi irrinunciabile il cambio manuale, dalla corsa breve e dall’innesto preciso, soprattutto sui percorsi misti, per andare a ricercare la coppia piuttosto in alto nel contagiri se si vuole godere appieno della guida e se si vuol mantenere il massimo di trazione in ogni circostanza. Ottima la tenuta e l’agilità della BRZ e l’inserimento in curva è quanto mai sicuro ed i freni sono sempre pronti alla risposta. Al pilota non vengono comunque negati tutti i sistemi assistenza alla guida come il controllo di trazione (TRC) e quello di stabilità (VSC) di serie con in più la possibilità di attivare la modalità VSC Sport. La commercializzazione ufficiale prenderà avvio a settembre ad un prezzo che sarà sotto i 30.000 euro. Intervista ad Andrea Placani, Responsabile Ufficio Stampa di Subaru Italia.
SUBARU BRZ