TOYOTA AURIS TOURING SPORTS

Di Paolo Pirovano Pubblicato Mercoledì, 10 Luglio 2013. nella categoria Anteprima, Secondo noi

La prima Station Wagon ibrida è la Auris Touring Sports.

TOYOTA AURIS TOURING SPORTS

I grandi costruttori generalisti hanno in particolare considerazione il segmento C, il vero cuore del mercato europeo. Per ritagliarsi il giusto spazio è necessario avere non solo un modello ed una gamma completa ma anche disporre di soluzioni tecniche che permettano di distinguersi rispetto alla concorrenza.

È il caso della Toyota Auris che ha appena presentato la seconda variante di carrozzeria la Touring Sports, così chiamano la station wagon, che dopo la presentazione ufficiale avvenuta al Mondial de l’Automobile di Parigi, si è sottoposta ad un primo test drive. Si aggiunge quindi alla versione 5 porte e alla monovolume Verso per coprire tutte le esigenze richieste dai clienti del segmento.

Per confrontarsi con modelli affermati come VW Golf, Opel Astra, Renault Megane e con la leader delle familiari Ford Focus punta molto sulle caratteristiche tecnologiche ed in particolare sulla motorizzazione ibrida. È, infatti, la prima SW in questa area di mercato con questo tipo di alimentazione, e Toyota continua così a proporre per ogni modello in gamma tre tipi di propulsori: benzina, diesel e ibrido appunto.

Prende tutta la meccanica direttamente dalla Prius, che ha già prestato gli stessi organi anche alla berlina, basata su un sistema full-hybrid che abbina un motore a benzina di 1,8 litri ed una unità elettrica per una potenza totale di 136 CV ed un cambio CVT. Le prestazioni sono di 175 km/h (autolimitati) con consumi omologati di 3,6 lt/100 km con emissioni di CO2 di 85 gr/km, i  più bassi della categoria.

Si presenta come valida alternativa per costi di gestione al diesel; sarà in vendita a partire da ottobre e al momento le indicazioni parlano di un prezzo appena superiore ai 24.000 euro

In alternativa tre proposte termiche, un benzina di 1.598 cc da 132 CV che consuma 8 lt/100 km e raggiunge i 195 km/h di velocità massima e due diesel. Il primo è il piccolo 1.4 da 90 CV che richiede 4,9 lt/100 km di gasolio ed il più potente 2.0 D da 124 CV per 5,4 lt/100 km e 195 km/h. In questo caso i prezzi non sono ancora stati comunicati.

Il primo motivo di scelta di una station è quello del design seguito da spaziosità ed efficienza e la Touring Sports, disegnata in Europa, riesce ad unire una linea moderna e dinamica alle esigenze di funzionalità e carico. Ben realizzato il terzo montante che porta le dimensioni a 4,56 mt, per  1,76 di larghezza e 1,46 di altezza mettendo a disposizione un bagagliaio record di 530 lt che diventano 1658 una volta abbattuti i sedili posteriori con una lunghezza utile di 2,04 mt. Passa, in pratica, anche per la prova delle librerie Ikea.

Toyota è leader mondiale nella motorizzazione ibrida e offre 20 modelli in listino, 6 con il marchio Lexus e finora ha venduto 5,5 milioni di veicoli (3 sono Prius). Con la Auris prevede per il prossimo anno di venderne 140.000, che usciranno dalla fabbrica inglese di Burnaston, di cui 50.000 saranno Touring Sports e di queste quasi il 50% saranno ibride.