TOYOTA “Window to the World”

Di motorpad.it Pubblicato Martedì, 17 Luglio 2012. nella categoria Motori e dintorni

Può un normale viaggio trasformarsi in una “finestra sul mondo”, cioè in un’esperienza ricca di sensazioni diverse e stimolanti invece che rappresentare più o meno semplicemente lo spostamento tra un punto di partenza e uno di arrivo? E’ quello che si sono proposti gli ingegneri e i designer di Toyota Motor Europe (TME) e del Copenaghen Institute of Interaction Design (CIID) con il prototipo “Window to the World” che vuole concretamente ridefinire il rapporto tra i passeggeri e la realtà circostante, trasformando i finestrini in una sorta di interfaccia interattiva.

TOYOTA<br/>“Window to the World”
Può un normale viaggio trasformarsi in una “finestra sul mondo”, cioè in un’esperienza ricca di sensazioni diverse e stimolanti invece che rappresentare più o meno semplicemente lo spostamento tra un punto di partenza e uno di arrivo?   E’ quello che si sono proposti gli ingegneri e i designer di Toyota Motor Europe (TME) e del Copenaghen Institute of Interaction Design (CIID) con il prototipo “Window to the World” che vuole concretamente ridefinire il rapporto tra i passeggeri e la realtà circostante, trasformando i finestrini in una sorta di interfaccia interattiva. In pratica quella che abbiamo sempre considerato essere una semplice lastra di vetro potrà offrire ai passeggeri informazioni su paesaggi e punti di interesse incontrati sul percorso. Una vera e propria guida in movimento, ricca delle più svariate notizie relative ai luoghi attraversati. Ma non solo. Gli stessi finestrini potranno essere utilizzati come tele e tavole da disegno creando una vera e propria interazione con l’ambiente circostante e questo potrà avvenire in cinque modalità:   - Disegni in movimento creati dai passeggeri con le dita e vedere le immagini create integrarsi nel mondo circostante; - Ingrandire o rimpicciolire le immagini come lo zoom di una macchina fotografica; - “Tradurre” il mondo nella lingua locale e ricevere informazioni in tempo reale con la relativa traduzione nella lingua locale; - Distanze aumentate - indicando con il dito determinati punti del paesaggio, i finestrini aumenteranno la relativa distanza dal veicolo sulla superficie del finestrino; - Costellazioni Virtuali - il tetto panoramico del veicolo visualizza infine costellazioni virtuali e le relative informazioni, con il cielo vero e proprio sullo sfondo.   C’è qualcosa di più sorprendente e stimolante che possa venire da un’auto in movimento? C’è quasi da commiserare il povero pilota che sarà trasformato in un semplice “autista” obbligato a restare concentrato sulla guida, escluso dalla “tribù” a bordo impegnata a dar sfogo alla propria creatività piuttosto che a tenere contatti con lui. Poveretto. A questa rivoluzionaria tecnologia Toyota e ai due prototipi funzionanti che la documentano è stato assegnato il premio DESIGN CORE 77.