TOYOTA FT-CH

Di motorpad.it Pubblicato Giovedì, 07 Ottobre 2010. nella categoria Salone di Parigi 2010

Dopo la prima apparizione al Salone di Detroit arriva anche a Parigi la Toyota FT-CH (Toyota Future Compact Hybrid) giusta l’opportunità di saggiare l’interesse dell’automobilista europeo per una vettura ibrida di taglia “small” e, soprattutto per riaffermare l’impegno della marca per l’ambiente e le su capacità nello sviluppo delle tecnologiche connesse.

TOYOTA FT-CH
Dopo la prima apparizione al Salone di Detroit arriva anche a Parigi la Toyota FT-CH (Toyota Future Compact Hybrid) giusta l’opportunità di saggiare l’interesse dell’automobilista europeo per una vettura ibrida di taglia “small” e, soprattutto per riaffermare l’impegno della marca per l’ambiente e le su capacità nello sviluppo delle tecnologiche connesse. In pratica la FT-CH, anticipa quella che potrebbe essere la Yaris del futuro prossimo quando le proposte di city car ad alimentazione ibrida (o elettrica) occuperanno una parte consistente del mercato, tanto più se i vari governi concederanno, come è auspicabile, qualche incentivo all’acquisto. Del resto, Toyota ha da tempo ufficializzato il suo programma che prevede (come già avviene per Lexus) una versione ibrida per ciascuno dei suoi modelli. Lunga solo 3.895 mm, la FT-CH mostra un’accurate ricerca aerodinamica che si esplica anche in dettagli come le ruote con clip e mozzi antiturbolenze. Suggerisce inoltre una manovrabilità e una facilità di parcheggio ideali per l’utilizzo in ambienti urbani, mentre l’ampiezza del passo, 2.550 mm, consente una confortevole sistemazione per quattro passeggeri. Pur essendo ancora allo stadio di concept, la FT-CH si segnala anche per proposte interessanti riguardo non solo alla propulsione del tipo Full Hybrid, ma anche per quanto riguarda gli allestimenti interni progettati per minimizzare il numero di componenti, soprattutto nella selleria con telaio a vista e tessuto di sostegno “a giorno”, così come nella connessione informatica con l’esterno e nell’intrattenimento. La strumentazione e il volante tipo competizione strizzano intenzionalmente l’occhio ad una clientela giovane e ancor più il monitor di supporto alla guida ECO che presenta un innovativo display multicolore a turbina eolica.