TOYOTA RAV4

Di motorpad.it Pubblicato Lunedì, 25 Febbraio 2013. nella categoria Secondo noi

Va dato atto a Toyota di aver “inventato” nel 1994 non tanto una nuova tipologia di veicolo, per la quale ha anche provveduto a proporre l’inedita sigla di RAV - Recreational Active Vehicle - che stava ad indicare non solo e non tanto un SUV più piccolo (allora solamente in carrozzeria a 3 porte e in 3,69 mt di ingombro) quanto un mezzo che definiva un preciso stile di vita disinvolto e anticonvenzionale e particolarmente adatto ad un target giovane dove trovavano posto molte donne.

TOYOTA RAV4
Va dato atto a Toyota di aver “inventato” nel 1994 non tanto una nuova tipologia di veicolo, per la quale ha anche provveduto a proporre l’inedita sigla di RAV - Recreational Active Vehicle - che stava ad indicare non solo e non tanto un SUV più piccolo (allora solamente in carrozzeria a 3 porte e in 3,69 mt di ingombro) quanto un mezzo che definiva un preciso stile di vita disinvolto e anticonvenzionale e particolarmente adatto ad un target giovane dove trovavano posto molte donne. Aveva allora un solo motore di 2.000 cc, il telaio monoscocca e le quattro ruote indipendenti che ne definivano la dinamica da vera automobile, ma anche la trazione integrale che lo rendeva idoneo a muoversi anche su percorsi non proprio asfaltati.   La quarta generazione che entra ora in circolazione non ha certo abbandonato le caratteristiche originali, semmai le ha affinate già con l’apparizione della carrozzeria 4 porte nel 1995, da quella cabrio nel 1998 e da quella a sola trazione anteriore nel 2009.   Il tutto restando fedele a uno stile inconfondibile che oggi si affina in modo sostanziale assumendo, per cominciare un frontale in linea con i canoni delle nuove produzioni Toyota.   Le dimensioni cresconofino a 4,57 mt in lunghezza, 1,85 mt in larghezza e 1,66 in altezza con tutti i conseguenti miglioramenti nell’abitabilità e nel confort interno al quale concorrono allestimenti di maggior qualità nei materiali, nelle finiture e nell’isolamento acustico. Ne migliora anche la strumentazione e la posizione di guida oltre, naturalmente una più generosa disponibilità di spazio interno, un bagagliaio che sale a 547 dmc utili (fino a un massimo di 1746 dmc) e un disegno complessivo più dinamico e personale.   La gamma italiana del RAV4 MY ’13 comprende due allestimenti - Rav4 e Active - a sola trazione anteriore con motore 2.000 cc D-4D da 124 CV e cambio manuale a 6 marce a listino rispettivamente a 24.900 e 27.300 euro; ben nove quelle a trazione integrale, tre a benzina di 2.000 cc da 151 CV e 6 motorizzate diesel di 2.200 cc da 150 CV con la scelta dei tre tipi di trasmissione, manuale, automatica o MultidriveS. In questo caso il listino parte da 31.400 euro e sale fino a 36.100.