Vacanze 2011 Parola d'ordine: sicurezza

Di motorpad.it Pubblicato Giovedì, 04 Agosto 2011. nella categoria Fari Puntati

Le vacanze sono veramente alle porte: per alcuni già iniziate, per altri già finite, ma la maggioranza degli italiani sono ai blocchi di partenza, con aziende e fabbriche chiuse.

Vacanze 2011 Parola d'ordine: sicurezza
Le vacanze sono veramente alle porte: per alcuni già iniziate, per altri già finite, ma la maggioranza degli italiani sono ai blocchi di partenza, con aziende e fabbriche chiuse. Ma siamo pronti a partire per le vacanze? La nostra auto è in buone condizioni per affrontare un viaggio, più lungo della media, e a pieno carico? Per scansare qualsiasi dubbio e partire sereni per le ferie è opportuno fare un salto dal gommista, per verificare pressione e usura del battistrada dei pneumatici, e controllare gli equipaggiamenti e i dispositivi basici per la sicurezza del’auto: olio freni e motore, assetto, liquido di raffreddamento, etc. Ci vogliono pochi minuti per un importante investimento in sicurezza. Molte le campagne di comunicazione in atto in questo periodo proprio per sensibilizzare i guidatori sui pericoli della strada. Primi fra tutti Assogomma – associazione di categoria dei produttori di gomme – che ha recentemente comunicato i dati pervenuti da uno controllo compiuto in collaborazione con le Forze dell’Ordine sotto l’egida “Pneumatici sotto Controllo” (www.pneumaticisottocontrollo.it), testimoniando come in Italia ci siano ancora scarsa attenzione e manutenzione per i pneumatici. Su un campione rappresentante il 21% del parco circolante italiano sono emersi dati allarmanti sulla cura riservata a questo fondamentale equipaggiamento: il 4,3% del campione circola con gomme danneggiate (rigonfiamenti, tagli, abrasioni, etc., dovuti a urti contro marciapiedi o a buche e che possono mutare il comportamento del pneumatico o addirittura causare scoppi), mentre quasi il 5% monta pneumatici non omologati, e quindi non garanti delle caratteristiche di qualità e sicurezza richieste dalla Comunità Europea. Esistono poi numerose altre dotazioni dell’auto che possono rendere il nostro viaggio più sicuro e confortevole: in primis, le cinture di sicurezza, che vanno sempre allacciate correttamente e regolate in base all’altezza del passeggero. Inoltre, per i bambini sino a 12 anni, sotto il metro e 50 di altezza e di peso inferiore ai 36 kg è obbligatorio l’uso del seggiolino, che deve essere scrupolosamente montato secondo le istruzioni. Se i dispositivi di assistenza alla guida possono aiutarci a compiere un viaggio più confortevole e sicuro, ricordiamo però che la prima fonte di sicurezza per il viaggio stesso è il guidatore. E’ fondamentale mettersi alla guida in un buono stato di riposo ed attenzione, ovviamente sobri, e avere un comportamento corretto. In primo luogo, è da osservare la distanza di sicurezza. Prendete un punto di riferimento sulla strada – per esempio un cartello – e, una volta passata l’auto che vi precede, contate 1001, 1002, 1003. Se passate dopo aver pronunciato il terzo numero siete a una distanza corretta, altrimenti, rallentate: state procedendo troppo velocemente e in caso di frenata improvvisa rischiate di tamponare chi vi precede. Anche la posizione di guida serve, eccome. Bisogna avere le braccia piegate per manovrare al meglio in curva e la distanza giusta la si misura con il polso che deve toccare la corona del volante. Per godere veramente delle meritate vacanze in modo responsabile, investiamo quindi pochi minuti per un check prima della partenza, sarà sicuramente ben ripagato.