VOLKSWAGEN MAGGIOLINO CABRIOLET

Di motorpad.it Pubblicato Mercoledì, 20 Febbraio 2013. nella categoria Secondo noi

Una storia lunga più di 60 anni, 64 per la precisione, perché l’antenata della nuova generazione del Maggiolino Cabriolet ha fatto la sua prima clamorosa comparsa nel 1949.

VOLKSWAGEN<br/>MAGGIOLINO CABRIOLET
Una storia lunga più di 60 anni, 64 per la precisione, perché l’antenata della nuova generazione del Maggiolino Cabriolet ha fatto la sua prima clamorosa comparsa nel 1949. Un’era glaciale fa, parlando di un’automobile, ma la verità è che non ci può essere Maggiolino (o New Beetle come si è chiamato dal 2003 al 2010) senza che al suo fianco non appaia anche la versione Cabriolet.   Le rifà ora il trucco – vietato parlare a proposito di una così nobile signora – di chirurgia plastica, e il nuovo miracolo che Walter de Silva ha compiuto con la sua squadra di specialisti è che tutto è radicalmente nuovo e tutto rimane incredibilmente fedele ad un’immagine e ad una identità di marca che ha pochi eguali al mondo.   La prima conferma è quella della simpatia. Un capitale prezioso di disegno e di filosofia di prodotto che si ritrova nella inconfondibile disegno di carrozzeria che pur è cresciuta in dimensioni: 4.278 mm di lunghezza, 1.808 di larghezza, 1.473 di altezza e 2.540 di passo. Così ci si sta anche più comodi e resta un bagagliaio di 225 dmc utili.   Merita una segnalazione la capote in tela da scegliere in due tinte; non solo e non tanto per la notevole capacità di isolamento termico ed acustico che diamo per scontato, ma anche per la facile rapida manovrabilità a comando elettrico che richiede solo 9,5 secondi per aprirsi e anche in corsa fino a 50 km/h.   Vettura per definizione fatta per guardare e farsi guardare la nova Cabriolet guadagna in eleganza e sportività; più giovane che mai per i 12 vestiti colorati che le hanno cucito addosso (ma straordinariamente elegante nella livrea nera) che offre in cinque versioni (Maggiolino, Design, Design Exclusive),tre modelli speciali (’50 Edition ’60 Edition e ’70 Edition), undici rivestimenti interni in tessuto e in pelle e dodici disegni di ruote. Per non dire delle innumerevoli possibilità di personalizzazione che consentono di disegnarsi a piacere il proprio Maggiolino Cabriolet.   La sostanza tecnica si concretizza con la disponibilità  delle più avanzate dotazioni di sicurezza e assistenza alla guida in modo da assicurare la presenza di viaggi comodi e sicuri e collocare la vettura nei quartieri alti dei modelli Premium meglio accessoriati.   Per i motori garantisce la larga diffusione e l’affidabilità conquistata con utilizzo su molti modelli del Gruppo VW. Quelli a benzina hanno potenze di 105, 160 e 200 CV e i diesel di 105 e 140 CV; in questo modo ciascuno trova la giusta risposta si propri gusti, esigenze e tipo di guida.   Un piacere da togliersi con prezzi che partono da 23.800 euro per la versione d’accesso 1.200 cc TSI da 105 CV in allestimento design e arrivano a 32.600 per l top di gamma 2.000 cc TDi da 140 CV DSG  Sport.