VOLKSWAGEN GOLF 4MOTION

Di motorpad.it Pubblicato Giovedì, 14 Febbraio 2013. nella categoria In breve

Si è fatta un po’ attendere ma da inizio marzo inizieranno le consegne della Golf VII 4Motion, cioè a trazione integrale.

VOLKSWAGEN GOLF <br/>4MOTION
Si è fatta un po’ attendere ma da inizio marzo inizieranno le consegne della Golf VII 4Motion, cioè a trazione integrale. Del tutto identica alla versione a trazione anteriore nell’aspetto esteriore (salvo le scritte identificative) e nell’arredo interno per trasferire la coppia motrice anche alle ruote posteriore utilizza l’abitualefrizione a lamelle Haldex e, per l’occasione, l’intero sistema è stato migliorato nel rendimento con più velocità di gestione e alleggerito nel peso. Ricordiamo che normalmente la vettura viaggia a trazione anteriore e solo in caso di necessità (slittamento o perdita di aderenza) la coppia viene ripartita automaticamente anche all’asse posteriore. Non solo: se una ruota slitta la forza motrice viene trasferita a quella opposta dello stesso asse e i bloccaggi elettronici dei differenziali EDS sono presenti anche sull’asse posteriore.   A questa variante utile per la motricità e la maggior tenuta sui terreni a scarsa aderenza, e quindi per un apprezzabile surplus di sicurezza, vengono riservati unicamente due motori turbodiesel TDI. Il primo è il 1.600 cc da 105 CV e il secondo è l’altrettanto noto ed affidabile 2.000 cc da 150 CV ottimizzati nei consumi. Pur nelle diverse e logiche risposte all’acceleratore confermano entrambi un’eccellente fluidità di erogazione e una silenziosità di marcia che non sembra risentire del sovraccarico meccanico. Merito anche del cambio manuale a sei marce, il solo disponibile, con la corretta dei rapporti e la corta escursione e i precisi innesti. Vengono dichiarati consumi medi al di sotto dei 5 litri per 100 km ai quali concorrono la presenza dello Star/Stop e la frenata rigenerativa.