VOLKSWAGEN GOLF GTI E GTD

Di motorpad.it Pubblicato Venerdì, 01 Marzo 2013. nella categoria Salone di Ginevra 2013

Si rischia davvero di perdere il conto di quante siano le versioni della Golf la cui famiglia si va sempre più allargando seguendo non solo il programma annunciato, ma la tradizione di coprire in pratica tutte le tipologie di uso e tutti i gusti di guida di questo modello con una versione specializzata.

VOLKSWAGEN GOLF GTI E GTD
Si rischia davvero di perdere il conto di quante siano le versioni della Golf la cui famiglia si va sempre più allargando seguendo non solo il programma annunciato, ma la tradizione di coprire in pratica tutte le tipologie di uso e tutti i gusti di guida di questo modello con una versione specializzata. I nuovi arrivi sono improntati senza esitazioni alla sportivitàe, del resto, sarebbe impensabile una Golfsenza la storica (ha estimatori da più di 30 anni) variante GTIche sarà presentata ufficialmente a Ginevra.   Per la prima volta la GTI 2013 viene proposta a due livelli di potenza: 220 CVse ci si “accontenta” della GTIper così dire “normale” e 230 CV se si vuole qualcosa in più dall’allestimento Performance. Nei due casi la coppia è sempre di 350 Nm.   Ed è sempre un 2.000 cc il motore Turbo TSI dotato di Start%Stopche vanta già l’omologazione Euro6da cui un consumo medio di 6,0 l/100 km con 139 g/km di emissioni di CO2. Si osserva così che i consumi risultano abbattuti del 18%. Sono minime le differenze prestazionali con velocità massima che si fissano a 246 e 250 km/he accelerazioni 0/100 in 6,4 e 6,5secondi. Il  cambio è un DSG a sei rapporti.   La giusta attenzione è stata come sempre affidata an che alla caratterizzazione sportiva esterna ed interna con dettagli come le pinze freno in rosso,  gli scarichi cromati, i cerchi in lega da 17”,i diffusori nel paraurti posteriori, i sedili a forte contenimento laterale, la pedaliera in alluminioe i rivestimento specifici.   Si può però andar forte e togliersi voglia di sportività pura anche con una Golfalimentata a gasolio, a patto che sia la GTD, la seconda novità di famiglia. Il cuore del modello è un turbodiesel TDI da 184 CV, anche questo Euro 6,con cambio manuale a 6 marce o DSG che vola a 230 km/h e, soprattutto, non chiede mediamente più 4,7 l/100 km di gasolio a patto di non viaggiare sempre a tavoletta. Non mancano ovviamente le connotazioni sportive, funzionali ed estetiche cha fanno di questa GTD non solo una “macinatrice di chilometri” ma una macchina che li macina in fretta e con molto piacere di guida.