VOLKSWAGEN JETTA

Di motorpad.it Pubblicato Lunedì, 27 Settembre 2010. nella categoria Anteprima

Dopo le prime anticipazioni al Salone di Detroit in omaggio all’importante mercato americano dove il modello riscuote particolare importanza, la Volkswagen Jetta si presenta nella veste completamente rinnovata senza più alcun elemento della carrozzeria in comune con la Golf.

VOLKSWAGEN JETTA
Dopo le prime anticipazioni al Salone di Detroit in omaggio all’importante mercato americano dove il modello riscuote particolare importanza, la Volkswagen Jetta si presenta nella veste completamente rinnovata senza più alcun elemento della carrozzeria in comune con la Golf. Rispetto alla versione precedente, la lunghezza è cresciuta di 9 cm (per un totale di 464 cm) e anche il passo è più lungo di 7 cm e quindi la vettura acquista maggior importanza e, già al primo esame estetico, un più gradevole appeal. La cura del responsabile dello nuovo stile del Gruppo Walter de’ Silva è di tutta evidenza. Anche gli interni sono stati riprogettati con un più alto livello di qualità reale e percepita e con una ricca dotazione di accessori e sistemi di controllo ed assistenza alla guida in rapporto ai diversi gradi di finizione ed alle diverse motorizzazioni; elementi, questi ultimi che si differenziano sul mercato americano e su quello europeo. Cilindrate contenute e sovralimentazione sono le caratteristiche di base della gamma europea tutta Euro5. Quattro dei sei motori della Jetta saranno nuovi: 1.2 TSI (105 CV), 1.4 TSI (160 CV) e i due Turbodiesel common rail 1.6 TDI (105 CV) e 2.0 TDI (140 CV). Già noti invece, l’1.4 TSI (122 CV) e il 2.0 TSI (200 CV). Eccetto l’1.2 TSI, tutti i motori possono essere abbinati su richiesta al cambio DSG a 6 rapporti (TDI 105 CV, TDI 140 CV, TSI 200 CV) o a 7 rapporti (TSI 122 CV e TSI 160 CV) La Jetta per il mercato europeo con motori TDI e TSI da 105 CV è disponibile a richiesta nella versione BlueMotion Technology. Questo efficiente pacchetto tecnologico comprende tra l’altro pneumatici con bassa resistenza al rotolamento, sistema start/stop e sistema di recupero dell’energia e la sospensione posteriore multilink e tutte sono equipaggiate di serie con il controllo elettronico della stabilizzazione ESP di ultima generazione.