VOLKSWAGEN up!

Di motorpad.it Pubblicato Mercoledì, 12 Ottobre 2011. nella categoria Secondo noi

Gerarchie da rivedere quelle del segmento B del mercato.

VOLKSWAGEN up!
Gerarchie da rivedere quelle del segmento B del mercato. Definisce le city car per le quali però, meglio dirlo subito in questo caso, sono ammesse ambizioni ben maggiori del semplice uso cittadino. Nel settore irrompe con tutto il suo peso di immagine e di sostanza la Volkswagen up! che, dopo innumerevoli passerelle statiche nei grandi eventi internazionali, arriva finalmente al primo contatto con la strada e la relativa definizione dell’offerta italiana. Eccola: una sola motorizzazione delle due disponibili con un tre cilindri di 1.000 cc da 75 CV e due trasmissioni, manuale a 5 marce o automatica a 5 rapporti. Già che ci siamo parliamo anche dei prezzi annunciati così da valutare meglio – e favorevolmente – il rapporto “value for money”. Ci vogliono quindi da 10.600 a 12.600 euro per mettersela in garage. Tre le linee di allestimento: take up!, move up! e high up!, più due versioni speciali, up! black e up! white. Messa su strada la up! conferma la regola comune anche a molti modelli, è cioè molto meglio di tutte le foto che l’anno preceduta e fa miglior figura di quando stava sulle pedane dei Saloni. Insomma ha una “bella presenza” e una decisa riconoscibilità. Dentro ci si sta comodi, anche i due che siedono dietro, i quali starebbero ancor più a loro agio se potessero disporre di finestrini almeno con apertura a compasso e non fissi. Dettagli. Il bagagliaio va da 251 a 951 dmc con due soli sedili occupati, può essere organizzato su due piani separati e offre utili ganci per appenderci tutto quello che non deve essere sbattacchiato nel vano. Il posto guida è semplice e falsamente minimalista. In effetti c’è tutto quello che serve e qualcosa di più, con gli allestimenti di vertice che offrono cose che mancano su alcune ammiraglie, specie nel campo dell’infointrattenimento, del collegamento con il mondo esterno (ti puoi anche portar via il navigatore maps+more con touchscreen da 5” e comandi vocali), dell’assistenza alla guida (Park Assist posteriore) e della sicurezza come la funzione di frenata d’emergenza di serie. Il volante si regola in altezza e la plancia riprende la tinta della carrozzeria, cosa che in qualche caso (con il rosso, ad esempio) non sempre è convincente. Altro dettaglio. Molto alto il livello di qualità percepita e soprattutto reale, con buoni materiali lavorati con teutonica attenzione, in particolare per i confortevoli sedili ben profilati e di alto contenimento in curva. Messo alla prova il nuovo motore ha espresso le sue più che apprezzabili doti, nella resa dinamica, nei consumi (dichiarati in 4,7 l/100 km) che beneficiano anche del sistema Start/Stop e nella pronta risposta all’acceleratore. Sotto i 100 g/km le emissioni di CO2, dato prezioso specie in città. Più che sufficiente, anche per i veloci trasferimenti autostradali, la velocità massima di 170 km/h e la ripresa da 0 a 100 in 13,2 secondi. Ci si accorge che si tratta di un tre cilindri solo spingendo con le marce basse e intermedie fino al fondo scala e in questo si conferma l’ottimo isolamento acustico della vettura. Sarà sicuramente interessante, data la "mission" principale del modello, testare anche il cambio automatico in arrivo tra qualche mese. Si esaltano così le doti di agilità e maneggevolezza del modello non dipendenti, quindi, solo dalle ridotte dimensioni d’ingombro pari a 3,54 metri di lunghezza, 1,64 di larghezza e 1,47 di altezza e dalla presenza dell’ESP. E’ disponibile anche un telaio sportivo opzionale che abbassa la vettura di 15 mm e ottimizza ulteriormente la risposta delle sospensioni MacPherson a ruote indipendenti a bracci trasversali triangolari inferiori all’avantreno e a ruote interconnesse al posteriore. In definitiva, sempre a proposito di classifiche, Volkswagen, maggior costruttore europeo, ha un ottimo argomento in più per conquistare anche il primo posto al mondo. Aspettiamo con interesse l’annunciata versione EcoFuel con motore a gas da 68 CV programmata per il 2012 e quella elettrica confermata per 2013.