VOLKSWAGEN XL1

Di motorpad.it Pubblicato Martedì, 26 Febbraio 2013. nella categoria Salone di Ginevra 2013

Quando nel 2001 Ferdinand Piech annunciò l’intenzione di costruire un’auto capace di percorrere 100 km con un litro di carburante molti pensarono ad una boutade.

VOLKSWAGEN XL1
Quando nel 2001 Ferdinand Piech annunciò l’intenzione di costruire un’auto capace di percorrere 100 km con un litro di carburante molti pensarono ad una boutade. Adesso che la Volkswagen XL1 è pronta ad essere prodotta, dopo anni di studi e ricerche e dopo due prototipi, bisognerà anche incominciare a ripensare agli scenari nel campo della mobilità sostenibile e al ruolo della riduzione dei consumi e delle emissioni.   La linea è quella di una macchina disegnata per un film di fantascienza con il frontale che riprende il family feeling della casa tedesca, la coda rastremata e due porte che si aprono incernierate in avanti. All’interno trovano spazio due sedili per i passeggeri che sono seduti leggermente sfalsati e non più in tandem, uno dietro l’altro, come nei modelli studio del 2002 e del 2009   Per abbattere in questo modo i consumi, monta un motore bicilindrico diesel di 0,8 litri da 48 CV abbinato ad una unità elettrica da 27 CV che alimenta batterie agli ioni di litio e risponde già alle prossime normative antinquinamento Euro6. Il cambio è un doppia frizione a sette rapporti e le prestazioni sono nell’ordine dei 160 km/h di velocità massima (autolimitata) e nell’accelerazione da 0-100 sono necessari 12,7 secondi.   I dati esatti di consumo dichiarati secondo le norme NEDC sono di 0,9 lt/100 km con emissioni di CO2 al livello record di 21 gr/km.  L’autonomia, sfruttando congiuntamente il sistema raggiunge i 500 km di percorrenza, ma in modalità solo elettrica ne può percorrere fino a 50.   Un fattore fondamentale per questi risultati lo gioca il peso, che nel pieno rispetto di tutte le normative di sicurezza è di 795 kg, utilizzando materiali come il carbonio per la monoscocca e per la carrozzeria realizzati con la procedura RTM (resing transfer Moulding) più economica nei costi perchè automatizzata. Se analizziamo i componenti, il 21,3% è di fibra di carbonio, il  22,5% metalli leggeri e il 23,2% acciaio e ferro.   Davvero basso se consideriamo che la XL1 è lunga 3,88 mt, larga 1,66 e alta 1,15. Per fare qualche esempio è più corta e meno larga di una Polo (3,97 mt e 1,68) e più bassa di una Porsche Boxster (1,46).   Non meno importante l'aerodinamica con il Cx di 0,189 e un aiuto arriva dall’assenza degli  specchietti sulle porte, sostituiti da due videocamere che trasmettono le immagini su due display nell'abitacolo.   Il sito di produzione è stato indicato  nella fabbrica di Osnabruck (gli ex stabilimenti della Karmann) dove verrà seguito un processo di costruzione altamente professionale e artigianale.