Formula 1 GP Australia 2016

Di Marcello Pirovano Pubblicato Lunedì, 21 Marzo 2016. nella categoria Sport

Vince Rosberg al 15° successo in carriera, secondo Hamilton; errore Ferrari e Vettel è terzo.

Formula 1 GP Australia 2016

Detto così sembra una storia già film già visto e in fondo lo è. Non è però senza senso dire che Rosberg primo e Hamilton secondo - che segnano anche la 23a  doppietta delle frecce d’argento ad una sola dalle di 24 di Schumacher-Barrichello – lo ha determinato una buona dose di sfortuna e un errore del muretto Ferrari. Occorre un minimo di cronaca per spiegare come sono andate le cose. I cuori dei tifosi del Cavallino avevano cominciato a battere forte e ad aprirsi alla speranza con quel capolavoro di partenza confezionato da Vettel. Preoccupati di curarsi a vicenda Hamilton (alla sua 50a pole) e Rosberg poco si sono preoccupati, di chi stava loro alle spalle; ovvio che regali del genere devono certo essere fatti ad uno come Vettel che non ci ha pensato un attimo ad infilarsi nel varco aperto, portandosi dietro un motivatissimo Raikkonen.

Il sorpresissimo e forse un po’ troppo sicuro Hamilton finisce addirittura sesto.
Vettel intanto fila via in scioltezza confermando i progressi della Ferrari e che altro è la velocità in qualifica e altro il “passo gara”.
Avanti così con l’accoppiata rossa a guidare le danze con i tempi migliori fino al 17° giro quando un errore di Alonso provoca uno spaventoso incidente che, miracolosamente, lascia indenni lui e l’incolpevole Gutierrez. Questo causa la sospensione della gara e una ripartenza dietro la Safety Car che fa perdere tutto il vantaggio di Vettel.

E questo il primo episodio che determina la svolta della gara in quanto molti approfittano per il cambio gomme.
C’è chi le azzecca e chi no: la Ferrari no. Non perde però la testa della corsa con Raikkonen per il gioco delle soste, costretto però a uscire di scena al 23° giro per un guasto tecnico con principio di incendio.

Nonostante tutto la Ferrari al 35° giro ha sempre la partita in mano, ma Vettel non può più difendere il primo posto quando deve cambiare le gomme usurate per sostituirle con le “soft” che gli rimangono. È qui che Rosberg vince in pratica il Gran Premio, va in testa e ci resta fino al traguardo senza fermarsi, cosa che Vettel non può fare perché al muretto non si sono fidati delle gomme a mescola media.
Si ricompone così la coppia d’argento al comando con queste gomme medie che aiutano anche Hamilton a resistere ai disperati attacchi di Vettel per il secondo posto sul podio, mancato anche a causa di un “lungo” a due giri dalla fine.

Sarà per la prossima volta in Barhein (dove forse saranno subito abbandonate le demenziali qualifiche ad eliminazione ogni 90 secondi) ma certo un esperto stratega in Ferrari non guasterebbe visto che il distacco prestazionale dalla Mercedes si è effettivamente ridotto.Resta la soddisfazione del buon comportamento della seconda e della terza squadra “italiana” che i motori vanno a prenderli a Maranello. La Toro Rosso e la Haas, che in Italia si fa fare anche il telaio da Dallara e che dopo una ventina d’anni riporta di nuovo gli americani in Formula 1: è di certo ben augurante andare a punti all’esordio con la prima guida Grosjean.   

Nota particolare di merito ai due ragazzi terribili, quarant’anni in due, Verstappen e Sainz (nono e decimo) della Toro Rosso determinati e coraggiosi come e più di certi veterani e pronti a dare vita a quelle rivalità tra compagni di team che sono il sale della Formula 1.
Per chiudere un “ben tornata” alla Renault per il promettente esordio e una nota di merito anche per Ricciardo, il pilota di casa sui cui puntano in molti altre che, si spera, diventi presto di “casa nostra” dato che per metà lo è già. 

Ordine d'arrivo Gp Australia 2016

1. Nico Rosberg (GER/Mercedes) 1:48:15.565
2. Lewis Hamilton (GBR/Mercedes)
3. Sebastian Vettel (GER/Ferrari)
4. Daniel Ricciardo (AUS/Red Bull-TAG Heuer)
5. Felipe Massa (BRA/Williams-Mercedes)
6. Romain Grosjean (FRA/Haas-Ferrari
7. Nico Hülkenberg (GER/Force India-Mercedes)
8. Valtteri Bottas (FIN/Williams-Mercedes)
9. Carlos Sainz Jr (ESP/Toro Rosso-Ferrari)
10. Max Verstappen (NED/Toro Rosso-Ferrari)

Classifica piloti dopo il Gp d'Australia 2016

1 Nico Rosberg 25
2 Lewis Hamilton 18
3 Sebastian Vettel 15
4 Daniel Ricciardo 12
5 Felipe Massa 10
6 Romain Grosjean 8
7 Nico Hulkenberg 6
8 Valtteri Bottas 4
9 Carlos Sainz Jr. 2
10 Max Verstappen 1

Classifica costruttori dopo il Gp d'Australia 2016

1 Mercedes 43
2 Ferrari 15
3 Williams/Mercedes 14
4 Red Bull/TAG Heuer 12
5 Haas/Ferrari 8
6 Force India/Mercedes 6
7 Toro Rosso/Ferrari 3