HYUNDAI i10 - Vista da Lei

Di E.R. Pubblicato Domenica, 08 Dicembre 2013. nella categoria Vista da lei

La compatta coreana che mette tutti d’accordo.

HYUNDAI i10 - Vista da Lei

Hyundai lancia la nuova piccola i10 destinata, nelle speranze dei manager europei, a conquistare proprio il vecchio continente. Il target è ambizioso, pari a oltre 70.000 immatricolazioni nel 2014: vediamo se le caratteristiche e le promesse di questa piccola possono soddisfare tali aspettative.

“Piccola è bella” per il target femminile: ovvero una vettura comoda e in taglia small, versatile e maneggevole incontra sempre le esigenze delle donne, soprattutto se vivono in città, e se vogliono muoversi agilmente nel traffico senza  problemi di parcheggio e di manovra.

La nuova nata dal marchio coreano, non è progettatain Corea, ma in Germania, misura 3,665 metri in lunghezza e 1,660 in larghezza, per un bagagliaio di 252 litri, ampliabile a 1046 con i sedili ribaltati. Completamente  rinnovata, offre spazi e assetto studiati apposta per la mobilità continentale, con particolare attenzione a rumorosità e comfort. Non per questo si nega ad impiego più importanti su medi ed anche lunghi percorsi. Di serie monta 6 airbag e il sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici, due fattori di sicurezza che decisamente incontrano aspettative e preoccupazioni femminili alla guida, in caso di tamponamento o di incidente. Evitare di fermarci in panne per una foratura sapendo prima che ci sono problemi e quindi avere modo di andare dal gommista è un bell’aiuto.

La Hyundai i10, disponibile in Italia da gennaio 2014, prevede inoltre motorizzazioni sia benzina, sia diesel, e cambi manuali o automatici, per tutti i gusti. O meglio, per i gusti di guidatrici attente alla sicurezza e che prediligono il comfort alle prestazioni (che pure non mancano), la maneggevolezza alla sportività pura. I consumi dichiarati non sono infatti da sportiva: 5,1 l/100 km nel ciclo urbano, 3,7 in extraurbano e 4,6 nel misto, con le emissioni medie di CO2 ridotte a 106 g/km, a tutto vantaggio dell’ambiente. Oltre alle dotazioni tecniche, la i10 si mostra raffinata e piacevole anche nelle linee estetiche: arrotondata e morbida nel frontale, mantiene una linea sinuosa anche lateralmente, per un’aerodinamicità apprezzabile. Gli interni sono essenziali, anche se resi dinamici e moderni da colori e finiture. I posti a sedere sono 4, comodi, e anche lo spazio per le gambe risulta confortevole.

Da gennaio Hyundai i10 sarà quindi anche sulle strade italiane, disponibile in una gamma che parte dai 9.850 euro della 1.0 a tre cilindri in allestimento Classic, per arrivare ai 12.850 della Style, il modello più ricco e completo (dotato di segnale di frenata di emergenza, per esempio, o del dispositivo di supporto alla guida per la partenza in salita, anch’esso valido alleato delle guidatrici meno esperte e, perché no, delle ragazze alle prime armi).