Mercato Auto in Italia: a Gennaio -7,6%

04 feb 2019 motorpad.it
Mercato Auto in Italia: a Gennaio -7,6%

I segnali negativi erano stati ampiamente anticipati e il primo mese del 2019 apre con una importante flessione del –7,6%, con 164.864 immatricolazioni rispetto alle 178.326 del gennaio 2018. Ad ulteriore inasprimento della situazione, le prospettive non sono positive nel breve periodo, quando arriverà a partire da marzo l’introduzione del sistema bonus-malus deciso dal Governo, che creerà sicuramente disorientamento e attesa tra i potenziali acquirenti di questo primo bimestre dell’anno.

Il dato più evidente del mercato di gennaio è il drastico calo delle vetture diesel per i noti attacchi e demonizzazioni da parte di numerose amministrazioni locali nei confronti di questa alimentazione spesso, anzi quasi sempre, senza alcuna ragione tecnica. La flessione del 31,4% con oltre 30.000 vetture in meno immatricolate, e la discesa al al 41,1% di quota di mercato, oltre 14 punti in meno del gennaio 2018, sono il risultato.

Se ne avvantaggiano le auto a benzina che diventano la motorizzazione più rappresentativa del mercato, raggiungendo il 45,1% del totale (+12,6 p.p.), con un incremento del 27,8%. Anche le vetture ibride crescono del 17,8% salendo al 5,1% del totale mercato (+1,1 p.p.), caratterizzate in parte da una fase di attesa dei clienti privati in vista dell’introduzione del bonus per le vetture fino a 70 g/km di CO2. L’attesa sta incidendo anche sulle auto elettriche che segnano una crescita contenuta al +9,3% (allo 0,2% di quota). Il Gpl in gennaio sale dell’8,2%, (7,3% di quota), mentre il metano perde quasi la metà delle vendite, scendendo all’1% del totale.

Proprio sul bonus-malus si concentrano le dichiarazioni di Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, - l’Associazione delle Case automobilistiche estere – che afferma: “Il contesto economico in peggioramento contrasterà con lo stimolo che negli auspici del Governo dovrebbe venire dal bonus previsto per le vetture fino a 70 g/km di CO2. L’effetto del bonus-malus dovrebbe essere più di sostituzione che di vendite aggiuntive, data la crescente incertezza generale e considerati gli effetti negativi, anche psicologici, su tutti i potenziali clienti di vetture a più alti consumi. Gli impatti sul mercato comunque saranno tutti da verificare”.

Sul fronte dei segmenti forti cali a doppia cifra interessano i segmenti medi (C e D) e l’alto di gamma (F), che cede il 42% delle vendite, mentre l’unico in crescita è quello delle city car, in recupero di 2,3 punti, al 17,9% del totale. Tra le carrozzerie continua l’ascesa dei SUV (fuoristrada e crossover) al 41% di quota di mercato. 

Tutto questo allarmismo contro il diesel ha portato come unico risultato quello di vedere crescere in soli 12 mesi le emissioni medie di CO2 del 7% in gennaio a 120,8 g/km rispetto ai 112,9 del gennaio 2018.

 

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Il Salone dell'auto arriva a Milano
Eventi

Il Salone dell'auto arriva a Milano

12 lug 2019 Paolo Pirovano

L’edizione 2020 del Salone del Parco Valentino si trasferirà a Milano. Con un comunicato che riportiamo di seguito viene confermato lo spostamento della manifestazione nel...

Continua
Ford Focus ST, la sportiva di famiglia
Secondo noi

Ford Focus ST, la sportiva di famiglia

11 lug 2019 Paolo Sardi

Il lancio della quarta generazione della Ford Focus ha segnato nei mesi scorsi una vera rivoluzione nella storia del modello, che ora si rivolge a una clientela più giovane...

Continua
Marco Freschi, Groupe PSA
Intervista a

Marco Freschi, Groupe PSA

09 lug 2019 Paolo Pirovano

Puntata dedicata al Gruppo PSA e al lavoro che sta affrontando, sviluppando tutte le tecnologie a disposizione nel mondo dell’auto. In un momento di grande confusione...

Continua
Eugenio Blasetti, Smart EQ
Intervista a

Eugenio Blasetti, Smart EQ

06 lug 2019 Paolo Pirovano

La puntata è dedicata a Smart che dopo 21 anni dalla nascita affronta un cambiamento epocale. Termina in questi giorni la produzione dei modelli con motori convenzionali e...

Continua