Opel Corsa GSi. Rieccola, 30 anni dopo, sempre divertente e “cattivella”

04 set 2018 Silvia Pirovano
Opel Corsa GSi. Rieccola, 30 anni dopo, sempre divertente e “cattivella”

Era entrata in società nel 1988 portando, con i 100 CV del suo motore, una ventata di brio e maggior dinamismo nella famiglia della piccola Opel Corsa e ora la versione GSi ritorna per il piacere di chi, anche con una city car, vuole comunque tirarsi fuori dalla grande produzione di serie e divertirsi con la possibilità di una guida più diretta e sportiva.

La nuova Opel Corsa GSi regala queste piacevoli sensazioni in primo luogo grazie al motore 1.400 cc turbo da 150 CV e 220 Nm di coppia ottimamente servito da un telaio OPC dall’estrema efficienza e precisione che esalta le qualità di sterzo, frenata e sospensioni. Il che non è davvero poco per un modello di questo segmento.

Viene governato da un cambio a sei marce piuttosto ravvicinate e di rapido innesto, cose che aumentano la sensazione di sportività del mezzo e il piacere di guida sui percorsi attorciliati della Route des Crêtes, sulle salite e discese e sulle belle strade che abbiamo incontrato nella zona di Colmar andando a cercare la coppia piuttosto in alto, tra i 3.000 e i 4.500 giri e dove si sono fatti notare gli ammortizzatori a frequenza variabile fondamentali per tenere la vettura ben incollata a terra e assorbire le eventuali asperità del fondo. Le prestazioni sono di 8,7” nell’accelerazione da 0 a 100 km/h e la velocità di punta è indicata in 207 km/h.

Tutte doti che in Opel sono state affinate dalla divisione Performance Cars and Motorsport sull’immancabile Nurburgring dove oramai nessun costruttore rinuncia a sviluppare i suoi modelli più sportivi.
Usata senza particolari spremiture sono un altro non secondario “divertimento” i consumi dichiarati (WLT convertiti in valori NEDC a fini comparativi) di 8,0-7,7 l/100 km nel ciclo urbano, 5,5-5,1 in quello extraurbano  e 6,4-6,1 in quello misto che denuncia anche emissioni di CO2 di 147-139 g/km.

Detto della sostanza non è meno piacevole la forma, ovvero la veste stilistica del modello che si presenta esternamente con griglia a nido d’ape, prese d’aria maggiorate, calotte degli specchietti in carbon look, ruote in lega da 18” (a richiesta) per pneumatici Michelin Pilot, scarico cromato e un evidente alettone posteriore che chiarisce anche visivamente ogni ulteriore dubbio sul carattere di questa Corsa GSi.

Dentro la prima piacevole sorpresa è la notevole disponibilità di spazio: confort e funzionalità sono assicurati anche dal bagagliaio da 285/1.090 dmc utili della carrozzeria a 3 porte. Troviamo poi il volante sportivo antiscivolo con la parte inferiore piatta, la pedaliera in alluminio e il pomello del cambio in pelle. Volendo si può insistere sulla sportività regalando alla propria Corsa GSi anche sedili Performance Recaro, a richiesta e consigliabili.

Il listino è fissato a 19.400 euro.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Mercedes Classe G: 40 anni e non sentirli
Fari Puntati

Mercedes Classe G: 40 anni e non sentirli

19 feb 2019 Paolo Pirovano

Quarant’anni fa tra il 4 ed il 9 febbraio, i giornalisti specializzati venivano invitati a Tolone alla presentazione della Mercedes modello G serie 460. Sulla cartella...

Continua
Elena Fumagalli, Citroen C5 Aircross
Intervista a

Elena Fumagalli, Citroen C5 Aircross

15 feb 2019 Paolo Pirovano

La prima puntata del 2019 è dedicata a Citroen che porta in studio l’ultima novità appena presentata, la SUV media C5 Aircross, seconda interpretazione del segmento che...

Continua
Nuovo Ford Edge, pensato per l’Europa
Secondo noi

Nuovo Ford Edge, pensato per l’Europa

14 feb 2019 Mariano Da Ronch

Dopo la recente presentazione avvenuta alla fine dello scorso anno, nuovo Ford Edge, il SUV full size dell’Ovale Blu, è pronto per debuttare sul mercato italiano con una...

Continua