Opel Astra: un successo che viene da lontano

16 Feb 2022 Mariano Da Ronch
Opel Astra: un successo che viene da lontano

Tre decenni di Opel Astra, una compatta innovativa e di grande successo: cinque generazioni e quasi 15 milioni le Opel Astra vendute fino a oggi. Nel 1991 ereditò dalla Kadett la tradizione di portare innovazioni nelle auto compatte, rendendole accessibili per il grande pubblico ed è diventata il simbolo del cambiamento per il marchio tedesco per l’espressività del design, la versatilità e la guida dinamica, oltre all’accessibilità e alla precisione tedesca. 

Con la nuova Opel Astra, la Casa tedesca per la prima volta offre il suo modello compatto con trazione elettrificata, sia in versione plug-in hybrid, sia (a partire dal 2023) in versione solo elettrica, Astra-e. Non mancano comunque le versioni con motori benzina e diesel molto efficienti, abbinati a cambi ad attriti ridotti, manuale a sei marce e automatico a otto rapporti.

I livelli di potenza vanno da 81 kW/110 CV a 165 kW/225 CV di potenza di sistema (consumo di carburante nel ciclo misto WLTP: 5,8-1,0 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 131-22 g/km). Il tutto ai soliti, interessanti prezzi: la versione sportiva 5 porte è disponibile a partire da  24.500 euro (prezzo chiavi in mano in Italia, IPT esclusa). L’Intelli-Drive 1.0 racchiude numerosi sistemi di assistenza alla guida come l’allerta incidente con frenata automatica di emergenza, il riconoscimento pedoni, l’avviso in caso di involontario superamento dei limiti di carreggiata, il riconoscimento cartelli stradali e il rilevamento stanchezza, fanno parte della dotazione di serie di ogni versione. Chi guida è supportato anche dallo head up display e dalla telecamera Intelli-Vision con visione a 360 gradi. 

Il motore turbo benzina tre cilindri 1.2 a iniezione diretta da 81 kW/110 CV con cambio manuale a 6 rapporti garantisce prestazioni soddisfacenti (consumo di carburante nel ciclo misto WLTP1: 5,5-5,4 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 126-123 g/km). Chi preferisce guidare in modalità elettrificata, come dicevamo, potrà scegliere Astra Hybrid a partire da 35.300 euro. La vettura genera una potenza di sistema di 133 kW/180 CV e una coppia massima di 360 Nm (consumo di carburante nel ciclo misto WLTP1: 1,1-1,0 l/100 km, emissioni di CO2  26-22 g/km). In modalità puramente elettrica, la nuova Opel Astra Hybrid può percorrere fino a 61 km (WLTP) a zero emissioni. La versione top-di-gamma ibrida, che sarà ordinabile nel corso dell’anno, ha una potenza di sistema molto elevata, pari a ben 165 kW/225 CV (consumo di carburante nel ciclo misto WLTP1: 1,4-1,1 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 31-24 g/km, dati preliminari). 

Dal punto di vista stilistico questa Astra si presenta molto distintiva e contemporanea, nel segno formale delle Opel di nuova generazione, con superfici nette e tese, senza elementi superflui e con il nuovo volto del marchio, l’Opel Vizor. Parlando di innovazioni, non male l’ultima evoluzione dei fari attivi Intelli-Lux LED Pixel con 168 elementi, all’avanguardia nelle categorie di mercato delle compatte e delle medie. All’interno, grazie al Pure Panel completamente digitale, l’interfaccia uomo-macchina (HMI) offre un’esperienza intuitiva: i passeggeri possono utilizzare i larghissimi schermi touch, proprio come uno smartphone, mentre i sistemi fondamentali come il climatizzatore possono ancora essere comandati con interruttori e tasti fisici. Da notare l’ottimo comfort: i sedili anteriori, certificati dagli esperti di AGR, sono molto comodi, specialmente nei viaggi più lunghi.

La nuova Opel Astra è lunga 4.374 millimetri, solo 4 mm in più rispetto al modello precedente, e larga 1.860 mm. Il passo è aumentato di 13 mm a 2.675 mm. Il pratico bagagliaio con pianale regolabile offre un volume fino a 1.339 litri (1.268 litri per Opel Astra Hybrid) con i sedili posteriori abbattuti. Lo sterzo e la rigidità laterale del telaio - sospensioni anteriori McPherson, barra di torsione posteriore - sono stati concepiti per controllare l’imbardata e ammortizzare il movimento intorno all’asse orizzontale.

La nuova Opel Astra è già ordinabile e sarà inizialmente lanciata in versione sportiva cinque porte, dall’aspetto tipico di una coupé; l’elegante versione Sports Tourer, ovvero station wagon, seguirà poco dopo con prezzi a partire da 25.500 euro.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Nuova DS 7
Anteprima

Nuova DS 7

28 Jun 2022 Paolo Pirovano

Si sottopone ad un rinnovamento importante la DS 7 e la prima novità è la scomparsa della parola Crossback, segno che questo numero rimarrà assegnato solo a questo SUV....

Continua
Bob Lonardi, Volvo XC40 Recharge
Intervista a

Bob Lonardi, Volvo XC40 Recharge

24 Jun 2022 Paolo Pirovano

Il tema della transizione energetica e della sostenibilità è un percorso che in Volvo viene affrontato con grande sicurezza e decisione. Ci sono dei punti e delle...

Continua