Kia Niro Hybrid e Plug-in Hybrid si aggiornano

31 Oct 2019 Paolo Pirovano
Kia Niro Hybrid e Plug-in Hybrid si aggiornano

La gamma eco-friendly di Kia comprende su tutte le soluzioni disponibili eco-sostenibili attualmente a disposizione nel mondo automotive. La casa coreana ha in gamma modelli ibridi declinati nelle versioni Mild, Full e Plug-in, auto puramente elettriche e vetture alimentate a GPL. All’interno di questa famiglia un ruolo da ambasciatore lo ha sempre avuto la Niro, la crossover compatta, è lunga 4,35 mt, che adotta solo motorizzazioni ibride o elettriche.

Presentato nel 2016 è stato venduto in tutto il mondo in oltre 270.000 unità di cui 100.000 in Europa e le versioni Full Hybrid e Plug-in Hybrid si sottopongono ad un importante restyling che tocca il design e le tecnologie di bordo. Partendo dall’esterno troviamo il frontale “tiger-nose” ristilizzato e nuovi paraurti anteriori per un aspetto più deciso grazie anche alla presenza dello skid plate. Anche i gruppi ottici sono stati ridisegnati con le luci diurne a LED a doppia freccia mentre a richiesta sono disponibili sia i fari full LED sia i fendinebbia. Ritocchi anche al posteriore dove le luci prendono la tecnologia a LED e il paraurti include lo skid plate in colore argento. Con queste modifiche il design si allinea alla versione elettrica e-Niro (ancora non in vendita in Italia).

Una volta all’interno dell’abitacolo troviamo il nuovo sistema di infotainment con di serie un display da 8 pollici touchscreen e un secondo display TFT da 4,2 pollici nel quadro strumenti. È invece tra gli optional uno schermo LCD da 10,25 pollici che, in questo caso, si aggiunge al display da 7 pollici TFT nel quadro strumenti. Con la funzione Split Screen si può dividere la schermo in tre sezioni scegliendo quali informazioni visualizzare.

Con il touchscreen è attivo il sistema Uvo Connect per rimanere sempre connessi e accedere a un’ampia gamma di informazioni come quelle sul traffico, sul meteo o sui parcheggi ed utilizza una SIM card dedicata. Si possono collegare attraverso il Bluetooth due dispositivi contemporaneamente e accedere alle funzionalità di Apple CarPlay e Android Auto. Sempre in tema di connettività lavora l’App UVO che offre la possibilità di accedere a dati diagnostici sulla propria auto e sui viaggi, oltre alla possibilità di attivare una gamma di funzioni da remoto.

Altra novità è nel volante che prevede i paddle dotati di doppia funzionalità. In modalità di guida ECO i paddle consentono di scegliere fra 3 livelli di recupero energetico, fino ad arrivare alla modalità di guida “One Pedal”. Quando si seleziona Sport i paddle servono per cambiare marcia, attivando il cambio a doppia frizione a sei rapporti. Altro cambiamento è nel freno a mano ora elettronico e non più a pedale.

Dove troviamo un vero e proprio upgrade è nelle dotazioni di sicurezza che si arricchiscono portando le due Niro ibride al livelli 2 di guida assistita. In questo caso è il protagonista è il Lane Following Assist che, attraverso una serie di sensori esterni, agisce su sterzo, freni e acceleratore, controllando il mantenimento di corsia ed è attivo in un range di velocità da 0 e 180 km/h. In aggiunta sono disponibili il Forward Collision-Avoidance Assist, l’High Beam Assist, il Lane Keeping Assist, il Driver Attention Warning, il Blind-spot Collision Warning, il Rear Cross-traffic Collision Warning e l’Intelligent Speed Limit Warning.

Il sistema ibrido si basa sul motore a benzina di 1,6 litri ad iniezione diretta che nel caso della Full Hybrid è abbinato ad un pacco batterie agli ioni di litio da 1.56 kWh o da 8.9 kWh per la Plug-in Hybrid che permette un’autonomia di 49 km in modalità puramente elettrica. Il sistema dispone di 141 CV e le emissioni di CO2 variano da 99,8 gr/km (hybrid) a 31,3 (PHEV) nel ciclo combinato WLTP.

Le due varianti presentano gli stessi allestimenti Urban, Style e Evolution e la Hybrid muove il listino da 26.500/28.250/31.500; per passare alla Plug-In, invece, servono 10.000 euro in più ma all’interno sono già compresi tutti i Pack (Adas/Techno/Lounge) che hanno un valore tra i 1.000 e 1.750 euro. Per il lancio Kia Motors ha previsto una speciale campagna commerciale che, grazie anche agli incentivi regionali, abbatte fino a 8.500 euro il listino della ibrida e fino a 10.350 per la plug-in.

Nel corso del primo trimestre 2020 la gamma Niro sarà completata con la e-Niro la EV elettrica, proposta con due soluzioni per quanto riguarda le motorizzazioni. La Mid Range disporrà di 136 CV/100 kW con una batteria da 39,2 kWh ed avrà un’autonomia di 276 km. La Long Range passa a 204 CV/150 kW con batteria da 64 kWh e autonomia di 400 km.Qualche mese dopo è prevista anche la e-Soul che per il mercato europeo sarà solo elettrica e utilizzerà la stessa base tecnica.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Davide D'Amico, Jeep
Intervista a

Davide D'Amico, Jeep

22 Nov 2019 Paolo Pirovano

Intervista dedicata a JEEP marchio che ha nell’avventura e nella capacità di affrontare qualsiasi difficoltà la principale caratteristica. In studio la WRANGLER, il...

Continua
Andrea Henke, Suzuki Italia Div. Auto
Intervista a

Andrea Henke, Suzuki Italia Div. Auto

19 Nov 2019 Paolo Pirovano

L'intervista vede protagonista SUZUKI, da sempre specializzata nelle vetture di piccole dimensioni e nei veicoli per il fuoristrada, che sta attraversando un momento di...

Continua
Audi Q5 E quattro TFSI, ovvero plug-in hbrid
VideoTest

Audi Q5 E quattro TFSI, ovvero plug-in hbrid

18 Nov 2019 Paolo Pirovano

La SUV più venduta al mondo di Audi si arricchisce della versione con motore ibrido plug-in per un modello che unisce prestazioni da vera sportiva a consumi da city-car...

Continua
Davide D'Amico, Alfa Romeo
Intervista a

Davide D'Amico, Alfa Romeo

15 Nov 2019 Paolo Pirovano

Protagonista della puntata è ALFA ROMEO, uno dei marchi automobilistici più conosciuti al mondo e uno dei principali rappresentanti del Made in Italy. Per arrivare a questa...

Continua