Kia Picanto arriva la quarta generazione

03 Jul 2024 Paolo Pirovano
Kia Picanto arriva la quarta generazione

Nel 2004 Kia presentava la prima generazione della Picanto, vettura di grande successo internazionale e in 20 anni sono stati venduti ben 3.837.100 unità e di queste 178.000 in Italia con l’incredibile risultato di oltre 155.000 ancora circolanti. Un bel segnale sull’affidabilità.

Un modello da sempre stata protagonista nel segmento A, uno dei principali per vendite nel nostro paese tanto da valere circa il 12% dell’immatricolato ma che in questo momento molti marchi stanno progressivamente abbandonando, per la difficoltà a rispettare le nuove severe normative in termini di emissioni e di sicurezza.

Non è così per Kia che conferma di voler rimanere all’interno delle city-car e a distanza di 20 anni presenta la quarta generazione di Picanto che viene rinnovata completamente e sviluppata su tre linee guida: Design, Connettività e Sicurezza.

Lunga 3,60 mt è una 5 porte che riprende i canoni stilistici della casa coreana e si allinea alle ultime novità presentate, cosa ben evidente nel frontale con i caratteristici fari e LED verticali collegati e l’ampia griglia anteriore. Il bagagliaio è di 255 lt espandibile, una volta abbattuta la panca posteriore, fino a 1010 lt.

Propone due versioni di carrozzeria che si differenziano per i dettagli nel frontale, la Standard e la GT Line con richiami più sportivi e un’impronta più dinamica, i cerchi vanno da 14” a 16” a seconda degli allestimenti e due motorizzazioni con caratteri e utilizzo molto differenti.

Il primo è un tre cilindri di 1,0 litri con 63 CV, adatto anche ai neopatentati, con in alternativa il quattro cilindri da 79 CV che vengono abbinati al cambio manuale a 5 rapporti con in opzione il robotizzato sempre a 5 marce, una soluzione che prevede la frizione gestita da attuatori per una guida più confortevole.

Nell’abitacolo continuano le novità a partire dal cruscotto digitale che racchiude gli indicatori della velocità e dei giri oltre ad una finestra centrale per le informazioni. A centro plancia, invece, è presente uno schermo da 8” per l’infotainment con navigatore di serie che prevede gli aggiornamenti OTA (Over The Air) e le funzionalità dei servizi Kia Connect. Sempre a bordo e di serie, Apple Car Play e Android Auto.

Al livello di sicurezza ci pensano i sistemi ADAS di ultima generazione che comprendono, a seconda delle versioni, il Forward Collision-Avoidance Assist 1.5 (FCA)2 con rilevamento di veicoli, ciclisti e pedoni. È attivo anche in caso di svolta in prossimità di un incrocio, attivando automaticamente la frenata di emergenza. Nell’elenco ci sono anche Blind-Spot Collision-Avoidance Assist (BCA), Lane Keeping Assist (LKA), Driver Attention Warning e Leading Vehicle Departure Warning (DAW+), Intelligent Speed Limit Assist (ISLA) e Lane Following Assist (LFA).

Ad aumentare la maneggevolezza e la stabilità interviene inoltre il torque vectoring, una funzione aggiuntiva del controllo elettronico della stabilità (ESC), una vera rarità nel segmento A.

Un modello nato per la città ma che grazie ai contenuti che troviamo solitamente sui segmenti superiori è adatto anche ai viaggi. Lo spazio a bordo è sfruttato al massimo, la qualità dei materiali di buon livello e l’interfaccia digitale semplice da usare. Buono il comportamento dello sterzo che ben copia la strada e un punto di forza lo troviamo sicuramente nel cambio, morbido e preciso negli innesti.

Quattro allestimenti proposti Urban, 20th Anniversary, Stile e GT Line con prezzi di listino compresi tra i 16.500 e 21.750 e sulle versioni più alte è compresa la vernice metallizzata. Il cambio automatico  è in opzione a 1.000 euro. L’offerta commerciale di lancio, con incentivi alla rottamazione e sconto Kia porta il prezzo a e da 11.750 euro.

Di serie la garanzia di 7 anni e 150.000 chilometri e 7 anni di traffico Kia Connect incluso.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Luca Verri, Brand Manager EMC - pt 12/2024
Intervista a

Luca Verri, Brand Manager EMC - pt 12/2024

16 Jul 2024 Paolo Pirovano

Presentiamo un nuovo marchio, EMC Eurasia Motor Company. È una azienda italiana che da anni opera con i più importanti costruttori cinesi e da poco tempo è diventato...

Continua
Dacia Spring, atto secondo
Secondo noi

Dacia Spring, atto secondo

12 Jul 2024 Roberto Tagliabue

Dacia Spring fa il suo esordio nel 2021 per salire per due anni, nel 2022 e 2023, sul podio delle elettriche più vendute. Lo scorso anno, con quasi 62 mila vetture, ha...

Continua