Mini vince la Dakar con Carlos Sainz

Il pilota della Mini Cooper ha preceduto la Toyota Hi-Lux.

17 Jan 2020 Paolo Pirovano
Mini vince la Dakar con Carlos Sainz

Carlos Sainz e Lucas Cruz alla guida del MINI John Cooper Works Buggy sono i vincitori della Dakar che per la prima volta si è tenuta in Arabia Saudita. Il pilota spagnolo, due volte Campione del Mondo Rally e padre del  pilota di F1 Carlos jr in forza alla McLaren, porta così a tre i successi nella più importante gara offroad al mondo, dopo aver già vinto nelle edizioni del 2010 e del 2018, tutti al volante di diverse vetture.

Il Matador, così era soprannominato quando correva nei rally, ha preceduto dopo 7.500 km di gara, la Toyota Hi-Lux del qatariota Nasser Al-Attiyah in ritardo di 6’21”. Sul terzo gradino del podio il francese Stephan Peterhansel assistito dal co-driver Paulo Fiuza sulla seconda Mini Buggy con un distacco di 9’58”. I due equipaggi ufficiali della casa inglese hanno vinto 8 tappe sulle 12 in programma, suddivisi in maniera equa, ed una ulteriore vittoria è arrivata dalla Mini Countryman dei lituani Vaidotas Zala/ Saulius Jurgelenas. Delle nove Mini al via 7 sono arrivate al traguardo di cui quattro nella top ten.

Nelle altre categorie al via vittoria dell’americano RickY Brabec tra le moto su Honda, che centra anche la prima volta per un pilota statunitense. Tra le SSV vince un altro americano Casey Currie, mentre l’argentino Ignacio Casale conquista la classifica del Quad e il russo Andrey Karginov su Kamaz è il leader tra i Camion. Hanno visto il traguardo 234 dei 342 partenti pari al 68,4% con 96 moto all’arrivo, 12 Quad, 57 auto e 40 camion.

Al via per la prima volta c’era anche l’ex pilota di F1 e due volte vincitore della 24 Ore di Le Mans Fernando Alonso. Insieme all’esperto navigatore Marc Coma, già vincitore della maratona con le moto, si è classificato 13 assoluto dopo alcuni inconvenienti ed incidenti.

Questa la classifica auto:

1 Carlos Sainz/Lucas Cruz  Mini Buggy - 42h 59' 17''

2 Nasser Al-Attiyah/ Matthieu Baumel  Toyota Gazoo Racing - 43h 05' 38'' + 00h 06' 21'' 

3 Stéphane Peterhansel/Paulo Fiuza – mini Buggy - 43h 09' 15''  + 00h 09' 58''  

4 Yazeed Al Rajhi/Konstantin Zhiltsov – Toyota - 43h 48' 27'' + 00h 49' 10'' 

5 Giniel De Villiers/Alex Haro Bravo - Toyota Gazoo Racing - 44h 06' 26'' + 01h 07' 09''  

6 Orlando Terranova/Bernardo Graue - Mini Jcw Team 44h 11' 32'' + 01h 12' 15''  

7 Bernhard Ten Brinke/Tom Colsoul  - Toyota Gazoo Racing 44h 17' 51'' + 01h 18' 34''  

8 Mathieu Serradori/Fabian Lurquin  - Srt Racing 44h 58' 38''  + 01h 59' 21''

9 Yasir Seaidan/Kuzmich Alexy - Race World Team 46h 41' 34'' + 03h 42' 17''  

10 Wei Han/Min Liao - Geely Auto Team 46h 50' 24'' + 03h 51' 07'' 

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Suzuki Ignis Hybrid, piccolo grande SUV
Secondo noi

Suzuki Ignis Hybrid, piccolo grande SUV

28 Jul 2020 Silvia Pirovano

Suzuki ha trasformato da poco tempo tutta la gamma facendola diventare esclusivamente ibrida. L’ultimo esempio è la Ignis, vero e proprio mini suv di segmento A che ora...

Continua