FCA crea a Mirafiori il nuovo Battery Hub

23 Oct 2019 Paolo Pirovano
FCA crea a Mirafiori il nuovo Battery Hub

Il processo di elettrificazione di FCA segna un importante passo in avanti con l’annuncio che verrà creato all’interno del comprensorio di Mirafiori il nuovo “Battery Hub” il centro per l’assemblaggio delle batterie che equipaggeranno i prossimi modelli del gruppo.

Il progetto di e-mobility che in una prima fase prevede un investimento di circa 50 milioni di euro, si basa su un fabbricato dedicato, con potenziale espandibilità per progetti futuri, dove verranno utilizzate le tecnologie all'avanguardia con processi modulari e flessibili. All’interno del “Battery Hub” anche un'area in cui verranno previste attività di formazione alle fasi di prototipazione e sperimentazione con test elettronici per il controllo di qualità dei componenti più strategici che saranno forniti dai maggiori produttori leader nella mobilità elettrica.

L’annuncio segue di qualche mese quello della nuova 500 a propulsione elettrica che sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori a partire dal secondo trimestre 2020 con circa 1.200 persone dedicate alla produzione della vettura e ed una capacità produttiva della linea di 80.000 unità l'anno.

A questo si aggiungono, sempre nell’area torinese, le iniziative legate a Maserati con le nuove GranTurismo e GranCabrio che saranno i primi modelli ad adottare soluzioni 100% elettriche.

Oggi nel comprensorio di Torino - Mirafiori e la sua estensione di Grugliasco - lavorano circa 20.000 persone tra gli addetti di produzione e le attività collegate di ingegneria e design, vendite, servizi finanziari e ricambi, facendone il più grande complesso di FCA nel mondo.

FCA investirà nel piano 2019-2021 per l'Italia oltre 5 miliardi di euro, per sostenere un sostanziale rinnovo nella gamma di prodotti, con l'introduzione di 13 modelli totalmente nuovi o profondamente rinnovati, e l'avvio di un piano di elettrificazione dell'offerta, con l'inserimento in gamma di 12 versioni elettriche di modelli nuovi o già esistenti. Tra questi si inseriscono le Jeep Renegade e Compass Plug-in Hybrid che verranno prodotte negli stabilimenti di Melfi in Basilicata.

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Volkswagen Touareg R plug-in hybrid
Salone di Ginevra

Volkswagen Touareg R plug-in hybrid

25 Feb 2020 motorpad.it

Volkswagen completa la gamma della sua ammiraglia Touareg con un nuovo modello di vertice: la Touareg R. Dotata di una potenza di 462 CV e di una coppia massima di 700 Nm,...

Continua
Mercedes e Smart, tante novità sugli stand
Salone di Ginevra

Mercedes e Smart, tante novità sugli stand

21 Feb 2020 motorpad.it

Mercedes-Benz sarà protagonista del Salone di Ginevra con molte novità, a cominciare dalla nuova Classe E che apporta un upgrade tecnologico dei dispositivi di guida...

Continua
Buon compleanno, Pininfarina
Motori e dintorni

Buon compleanno, Pininfarina

21 Feb 2020 Mariano Da Ronch

È il 22 maggio 1930 quando Battista Farina, detto “Pinin”, firma l’atto costitutivo della Carrozzeria Pinin Farina. Di lì a poco, dallo stabilimento di corso Trapani,...

Continua
Kia Sorento: debutta la nuova generazione
Salone di Ginevra

Kia Sorento: debutta la nuova generazione

19 Feb 2020 motorpad.it

Al prossimo Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra (dal 5 al 15 marzo) farà il suo debutto mondiale il nuovo Kia Sorento. Dalle prime immagini ufficiali si nota come...

Continua
Abarth 595 e Lupin III: di nuovo insieme
Motori e dintorni

Abarth 595 e Lupin III: di nuovo insieme

19 Feb 2020 motorpad.it

A quarant’anni da “Lupin III - Il Castello Di Cagliostro”, il ladro gentiluomo più famoso al mondo torna al cinema con un nuovo film “Lupin III – The first”,...

Continua